Mar. 18 Giu. 2024
HomeAttualitàPiscine per sole donne, Rassmea Salah: "Polemiche sterili e inutili"

Piscine per sole donne, Rassmea Salah: “Polemiche sterili e inutili”

[textmarker color=”E63631″]BRESSO[/textmarker] –  “Da italiana mi vergogno di queste reazioni”. E’ amareggiata e delusa Rassmea Salah, consigliera comunale di Bresso e donna di fede musulmana.

Il suo è un commento a Nordmilano24 del “caso della piscina per sole donne”, che a Sesto in questi gironi fa tanto discutere e ha provocato anche la spaccatura del Pd e dei dirigenti del Geas. La proposta di una mattinata in piscina aperta solo alle donne, organizzata dal centro islamico di Sesto, ha infatti suscitato dure reazioni sia dalla opposizione, sia in seno alla maggioranza.

“Sono amareggiata: si tratta di polemiche sterili e inutili che non si verificherebbero in nessun altro Paese e da italiana mi vergogno per queste reazioni” ha detto la giovane politica, che è anche laureata in Mediazione culturale e in consiglio siede col velo islamico.

“Il fatto che una donna voglia andare in piscina senza gli uomini non dipende solo dalla religione o dalla cultura – ha precisato -. Dipende anche da un senso di pudore che alcune donne possono avere. Se si parla con le donne italiane diranno la stessa cosa: infatti ci sono corsi di yoga o di ginnastica solo femminili, così come squadre di calcio, e nessuno grida allo scandalo. Inoltre, anche le donne che si sentono sovrappeso, in una vasca senza uomini potrebbero sentirsi maggiormente a loro agio. Penso che si stia sollevando un polverone per niente”.

LEGGI ANCHE: “Piscina per sole donne: a Sesto esplode la polemica”

LEGGI ANCHE: “Il centro islamco risponde alle polemiche”

LEGGI ANCHE: “Piscine per sole donne: l’intervento del sindaco Chittò”

ARTICOLI CORRELATI