Lun. 04 Mar. 2024
HomeAttualitàPiscine per sole donne: l'intervento del sindaco Chittò

Piscine per sole donne: l’intervento del sindaco Chittò

[textmarker color=”E63631″]SESTO SAN GIOVANNI[/textmarker] – Il dibattito sui corsi di nuoto per sole donne lanciato dal Centro Islamico sestese è il tema caldo della settimana. Sui social network e in particolare su Facebook si è discusso ampiamente su quanto l’iniziativa fosse di integrazione o di segregazione, mentre in sede politica esponenti del centrodestra, sia sestesi che lombardi, hanno ribadito il loro disappunto.

Nordmilano24 ha raccontato la vicenda, riportando i pareri degli esponenti politici e intervistando i responsabili del Centro Islamico.

In attesa di conoscere il parere dei nostri lettori attraverso il nostro sondaggio, abbiamo coinvolto anche il sindaco Monica Chittò.

Ecco il suo contributo in merito alla discussione.

“Credo non sia corretto dibattere di integrazione o meno riguardo la vicenda del nuoto delle donne islamiche alla piscina: la Geas ha deciso di fornire uno spazio a chi adesso ne è privo, ma è una scelta che attiene più all’offerta di un servizio attivato su richiesta, che ad una presa di posizione culturale. Personalmente ritengo che non passi da qui la strada dell’integrazione, ma sono anche convinta che non rappresenti un ostacolo. Quello che, al contrario, mi stupisce in questa vicenda è come nel recente passato una presa di posizione forte e condivisibile della comunità islamica sestese contro l’Isis sia passata sotto silenzio, anche da parte di personalità politiche locali che in questi giorni non perdono occasione per dire la loro su questo che, lo ripeto, secondo me è un fatto di relativa importanza. Forse era il caso di far sentire allora il proprio sostegno ad una comunità che ha deciso di schierarsi compatta a favore dei valori di democrazia e libertà”.

ARTICOLI CORRELATI