Mar. 06 Dic. 2022
HomeAttualitàAlessandro, costumista di Cinisello al debutto teatrale nella grande Milano

Alessandro, costumista di Cinisello al debutto teatrale nella grande Milano

[textmarker color=”E63631″]CINISELLO BALSAMO[/textmarker] – C’è un po’ di Cinisello Balsamo nel debutto di “Mad, mamme adottive disperate”, lo spettacolo teatrale di scena da domani a domenica al Tertulliano di Milano. I costumi sono infatti curati da Alessandro Milzoni, costumista di Cinisello che nonostante la giovanissima età vanta già un curriculum di tutto rispetto nel mondo della moda.

Dopo la maturità al Liceo Casiraghi, Alessandro si è laureato nel 2015 in Design della Moda al Politecnico di Milano. Ha collaborato, come creativo, con l’ Hubout Makers Lab del Pertini e lo Ied di Milano e all’inizio del 2016 ha iniziato un’esperienza di più di un anno nel mondo del fashion styling. “Ho lavorato come fashion assistant sui set fotografici di importanti testate come Vogue, Elle, Cosmopolitan, in Italia e all’estero. Il primo contatto con il mondo del costume teatrale l’ho avuto quando, in collaborazione col reparto costumi della Rai, assistevo lo staff che si occupava dello styling di una nota presentatrice televisiva per il suo programma”, racconta Alessandro.

alessandro milzoni 2

La passione per il teatro lui l’ha sempre avuta: “A 12 anni entrai a far parte della Compagnia del Borgo, con cui, oltre agli spettacoli teatrali, partecipavo alle varie attività a livello cittadino, come l’animazione del carnevale o il volontariato all’ospedale Bassini. Nel 2014 ho anche ottenuto una piccola parte nel film ‘Il capitale umano’ di Paolo Virzì”, aggiunge.

Ora Alessandro scrive come freelance di moda e lifestyle per un mensile ma ha deciso di “rimettere” piede a teatro. “Ho voluto provare a buttarmi nel teatro, ma in veste di costumista. Mercoledì c’è il debutto dello spettacolo allo Spazio Tertulliano, dove curo lo stile della piece, che, sebbene sarà ambientata ai giorni nostri, avrà degli sfiziosissimi costumi stile anni 50. Devo dire che è stata un’esperienza molo bella e soddisfacente. Dovevo confrontarmi con scenografo e regista, interpretare le loro visioni e ‘tradurle’ in costume”, chiude Alessandro.

alessandro milzoni 1

ARTICOLI CORRELATI