Dom. 21 Lug. 2024
HomeIn punta di sellinoCoppa Bernocchi, la legge di Wout Van Aert a Legnano

Coppa Bernocchi, la legge di Wout Van Aert a Legnano

Il belga precede Albanese e Bagioli nella seconda prova del Trittico Lombardo

Anche alla Coppa Bernocchi i calabroni della Jumbo Visma si impongono e propiziano la vittoria di giornata del capitano. Questa volta Wout Van Aert, dopo tanti piazzamenti nelle ultime gare, mette la sua firma su una corsa impreziosita da corridori di ottimo livello. I compagni di squadra del belga impongono un ritmo forsennato alla gara tale da stroncare sul nascere qualsiasi velleità agli avversari del gruppo d’avanguardia, in particolare a Vincenzo Albanese e ad Andrea Bagioli.
Anche Julian Alaphilippe aveva provato un allungo nel finale, ma senza grande convinzione.
Lo svizzero Hirschi, che pure avrebbe il guizzo, per tentare una sortita negli ultimi metri,
ha rinunciato a provare a dare la zampata a ridosso dell’ultima curva prima del rettilineo finale. Così Wout Van Aert, egregiamente pilotato da un compagno di squadra, si impone nettamente allo sprint.

La selezione degli uomini Jumbo sul Piccolo Stelvio

La corsa si è decisa all’ultimo giro sul circuito del Piccolo Stelvio con il forcing di due squadre, Jumbo e Soudal, che ha portato a formarsi un gruppetto di 9 uomini: Julian Alaphilippe, Andrea Bagioli, Fausto Masnada (Soudal Quick Step) Christian Scaroni (Astana), Wout van Aert, Jan Tratnik, Tiesj Benoot (Jumbo Visma), Vincenzo Albanese (Eolo Kometa) e Marc Hirschi (UAE). I fuggitivi sono andati d’amore d’accordo sino al traguardo di Legnano, accumulando secondi su secondi su un primo gruppo di inseguitori che non sono riusciti invece a unire le energie per tentare di riaccodarsi ai primi.

Domani il gran finale del Trittico con la disputa delle Tre Valli Varesine. Attesi al via Tadej Pogacar e Primoz Roglic che proveranno la gamba anche in previsione del Giro di Lombardia in programma sabato 7 ottobre.

Ordine d’arrivo

1. Van Aert Wout (Jumbo-Visma)
2. Albanese Vincenzo (EOLO-Kometa Cycling Team)
3. Bagioli Andrea (Soudal Quick-Step)
4. Hirschi Marc (UAE Team Emirates)
5. Alaphilippe Julian (Soudal Quick-Step)
6. Benoot Tiesj (Jumbo-Visma) a 2”
7. Scaroni Cristian (Astana Qazaqstan Team)
8. Masnada Fausto (Soudal Quick-Step)
9. Tratnik Jan (Jumbo-Visma)
10. Izagirre Ion (Cofidis)

Angelo De Lorenzi
Sfoglia In Punta di sellino e troverai lo Speciale dedicato al Trittico Lombardo.

ARTICOLI CORRELATI