Mar. 21 Mag. 2024
HomeBreaking NewsCINISELLO BALSAMO DOPO LE ELEZIONI. La Nostra Città sfiora il 3%: "Mastromatteo,...

CINISELLO BALSAMO DOPO LE ELEZIONI. La Nostra Città sfiora il 3%: “Mastromatteo, sotto le aspettative ma forti di un gruppo solido che guarda avanti”

Il centro destra è riuscito a passare il primo turno alle Amministrative confermando Giacomo Ghilardi alla guida della città per altri cinque anni. Un’affermazione  storica che deve molto alla capacità personale del sindaco di attirare consensi da più parti, come testimonia anche l’ampio utilizzo del voto disgiunto.

Nello stesso tempo si può osservare che le altre componenti politiche non sono rimaste a guardare, anche se il risultato elettorale non ha premiato l’impegno e la tanta generosità profusa durante la campagna come nel caso de La Nostra Città. Le reazioni post voto della lista civica sono condensate nella nota diffusa via social dal candidato sindaco Roberto Mastromatteo: “Il risultato  è chiaro e inequivocabile: i cittadini hanno riconfermato la fiducia al Sindaco Ghilardi in modo netto, ragion per cui è pienamente legittimato ad amministrare nei prossimi 5 anni al meglio delle proprie possibilità. Facciamo un in bocca al lupo al sindaco e alla sua nuova squadra che avranno l’onore e l’onere di dare il massimo per migliorare la qualità di vita a Cinisello”.

“Noi non abbiamo colto gli obiettivi prefissati – prosegue la nota -, ci aspettavamo un risultato migliore, intorno al 5% e invece abbiamo sfiorato lo sbarramento del 3% ; evidentemente non abbiamo saputo cogliere il reale sentimento della comunità e di questo mi assumo tutte le responsabilità. Un risultato importante però l’abbiamo ottenuto, La Nostra Città prima di essere espressione di un pensiero politico e amministrativo è un gruppo di belle persone dentro, fondato su un valore importante come l’amicizia e di questo sono molto orgoglioso”.

“Ringrazio i 700 elettori – conclude la nota – e tutti i candidati che si sono messi in gioco dimostrando il valore umano e competenze che non sono passate inosservate: un buon inizio”.

Da sinistra, Giacomo Ghilardi e Roberto Mastromatteo durante il confronto avvenuto al Cineteatro Pax prima del voto

Sulla scia del comunicato abbiamo voluto approfondire l’argomento con Roberto Mastromatteo, anche alla luce dell’intervista al sindaco Giacomo Ghilardi, pubblicata ieri.

La Nostra Città è fuori dal Consiglio Comunale per pochissimi voti, ora che cosa farete?
Il gruppo è molto unito, l’amicizia e i valori sono il collante che ci consentirà di continuare a fare qualcosa di buono anche fuori dall’aula per la Comunità. Il sindaco ha ricevuto una così elevata legittimazione che ritengo possa lavorare con assoluta serenità.

Il sindaco ha dichiarato che non si è mai sentito in competizione, ma che recepiva le vostre posizioni e le vostre critiche come giustamente avviene in democrazia. Che cosa risponde?
Assolutamente, non vi è mai stata tra noi una vera competizione per chi dovesse fare sindaco, lo sapevamo entrambi e come più volte ho rimarcato la mia candidatura rappresentava un programma di cose da fare e un modello di condotta politica che abbiamo cercato di trasmettere come gruppo. Noi vogliamo solo che le cose si facciano, seguendo un sensato ordine di priorità, con attenzione verso le necessità reali dei cittadini e con sobrietà nella spesa pubblica, tutto qui

Lei mette sempre davanti il gruppo e il programma, come se Lei fosse in secondo piano, perché?
Perché è la verità, la mia è stata una candidatura di bandiera, funzionale al programma e subordinata, in coda al valore umano del gruppo che con la mia esperienza e competenze ho cercato di rappresentare al meglio.

Il sindaco ha messo in agenda come priorità PGT e Piazza Gramsci,  che cosa ne pensa?
Il Mastromatteo all’opposizione direbbe: “era ora, avete dovuto aspettare l’uscita di Zonca? Oggi mi limito a dire: “bene”.

Non sarete all’opposizione: come farete a portare avanti le vostre idee e proposte?
Vero: non saremo in Consiglio Comunale e devo prenderne atto assumendomi la responsabilità del risultato. Detto questo, valuteremo con obiettività le iniziative che saranno intraprese, valorizzando, nel caso, le cose positive perché quelle buone lo sono a prescindere da chi le porta avanti; siamo sempre disponibili a offrire il nostro contributo attraverso la proposta di idee e progetti per il bene della città.

Ha un suggerimento per il Sindaco?
Nessuno, con il 60% dei consensi e al suo ultimo mandato ha la legittimazione e la forza per poter fare molto in 5 anni.

 

 

 

 

ARTICOLI CORRELATI