Lun. 04 Mar. 2024
HomeBreaking News“Spazio ai giovani”: intervista a Issa Tallawi, candidato al Consiglio comunale di...

“Spazio ai giovani”: intervista a Issa Tallawi, candidato al Consiglio comunale di Cinisello Balsamo per la Lista Civica Ghilardi Sindaco

Si avvicina sempre di più il primo turno delle elezioni amministrative, che il governo ha fissato per il 14 e 15 maggio. Anche a Cinisello Balsamo, come in altri comuni del NordMilano, i vari partiti e le liste civiche si stanno muovendo per non farsi trovare impreparate all’appuntamento elettorale. Sul fronte civico, la coalizione di centro-destra cinisellese può contare sull’appoggio della lista che sostiene l’attuale sindaco Giacomo Ghilardi, in corsa per la riconferma del prossimo quinquennio. All’interno di essa spicca l’attivismo di un giovane studente, Issa Tallawi, coinvolto nel mondo dell’associazionismo cinisellese. La redazione di NordMilano24 ha realizzato un’intervista esclusiva che permetterà ai lettori di poter conoscere i motivi che hanno spinto il ventiquattrenne a candidarsi come consigliere a Cinisello Balsamo, all’interno della Lista Civica Ghilardi Sindaco.

Partiamo da una tua breve presentazione.
Le mie origini sono legate alla Siria, il Paese dei miei genitori, ma ho sempre vissuto qui in Italia fin dall’età di 3 anni. Durante gli anni del liceo, mi sono legato sempre di più alla città di Cinisello Balsamo, contribuendo a fondare un luogo caro a molti giovani come me, chiamato Cinifabrique. Nel percorso universitario mi sono appassionato sempre di più alla politica, ottenendo vari incarichi di rappresentanza al Politecnico di Milano. Attualmente sto concludendo il mio percorso accademico magistrale presso la facoltà di architettura e disegno urbano.

Come mai hai deciso di metterti in gioco e candidarti alle elezioni del tuo Ateneo?
Ho ricevuto la proposta della candidatura da alcuni amici di cui mi fidavo, che molto probabilmente hanno visto qualcosa di bello in me e che poteva essere utile anche per gli altri. Dal canto mio, posso senz’altro dire che il rapporto con gli altri studenti durante questi anni è sempre stato caratterizzato dal dialogo e dall’ascolto continuo, condizioni imprescindibili per poter migliorare la vita quotidiana di noi studenti. Questo, infatti, ha rappresentato il vero obiettivo finale della mia candidatura, ovvero il mettermi a disposizione della comunità universitaria e poter fare qualcosa che andasse a vantaggio di altri ragazzi come me.

Poco fa hai citato anche un altro luogo a te caro, ossia Cinifabrique. Raccontaci qualcosa in più.
Ormai cinque anni fa, io ed altri amici abbiamo deciso di contribuire a fondare questo luogo, che dà la possibilità a giovani e non di poter studiare assieme, aiutati da altri ragazzi e dagli adulti; ma non solo, anche gli artigiani offrono un servizio importantissimo, offrendo corsi e mettendosi a disposizione delle persone, ad esempio per il restauro di mobili antichi o di altri oggetti. Dal punto di vista umano, inoltre, la presenza e il supporto continuo di molti adulti ha contribuito affinché prendessi sempre di più in considerazione la politica quale ambito dove poter mettermi a disposizione del bene della comunità.

Il mondo del volontariato è stato quindi un trampolino di lancio per la tua candidatura come consigliere a Cinisello…
All’interno di Cinifabrique ho imparato a mettermi a disposizione delle persone e a capire che i bisogni degli altri, in fondo, sono molto simili ai miei. Tanti ragazzi che vengono a studiare da noi hanno bisogno di compagnia e di qualcuno che li guardi, non solo che gli spieghi alla perfezione la formula matematica. Inoltre, durante la conduzione del programma “Tutto Molto Cini”, all’interno de il Pertini Radio, ho potuto confrontarmi con molte associazioni cinisellesi. Anche da questa esperienza ho maturato in maniera sempre più decisiva l’opportunità di candidarmi per provare a rappresentare le esigenze delle 230 associazioni presenti a Cinisello Balsamo.

Quali sono i pilastri su cui vorrai lavorare se verrai eletto in Consiglio?
Ho il desiderio di far crescere le associazioni e di farle conoscere sempre di più ai cittadini; inoltre, anche i giovani hanno bisogno di sentirsi valorizzati. Ma questo accade solo se vengono coinvolti nelle varie attività che la città, i centri di aggregazione e le associazioni in generale possono offrire loro. Infine, un’attenzione particolare alle famiglie. Attualmente le coppie, specie quelle più giovani, non riescono a sostenere i costi di questa città. Il mio impegno sarà rivolto a permettere a queste persone di sviluppare la loro vita nel territorio cinisellese, facendo leva anche sul miglioramento in tema di sicurezza, condizione imprescindibile affinché le giovani coppie si sentano a loro agio a vivere in un contesto come quello urbano, Ma avremo sicuramente modo di parlarne meglio e approfondire durante i podcast di Nordmilano24! Per chi volesse venire a trovarmi il mio comitato elettorale ha sede in via Canzio 11, oppure anche tramite social o WhatsApp!

 

ARTICOLI CORRELATI