Mar. 25 Giu. 2024
HomeBreaking NewsBiciplan "Cambio", una rete ciclabile di 750 chilometri da scoprire

Biciplan “Cambio”, una rete ciclabile di 750 chilometri da scoprire

La Città metropolitana di Milano ha presentato il sito web del Biciplan “Cambio” (www.cambiobiciplan.it), in occasione del Social Innovation Campus presso la Cascina Triulza.

Il sito, già online e consultabile, permette di scoprire i dettagli della rete ciclabile di circa 750 km che attraverserà l’area metropolitana milanese, seguire gli interventi programmati e l’andamento dei lavori, oltre alla possibilità di consultare mappe, documenti, foto e video. La realizzazione del sito è stata affidata a YouCo, Your Company for Innovation, partner strategico di riferimento per la Pubblica Amministrazione nei processi di digital transformation.

Il ruolo della mobilità ciclistica

Il ruolo della mobilità ciclistica è attualmente in forte crescita a livello internazionale. E anche la Città metropolitana di Milano sta studiando nuovi servizi e strategie per promuovere gli spostamenti green, con impatto ambientale zero. Uno degli elementi fondamentali per il successo di queste strategie è il coinvolgimento della comunità dei giovani, veri protagonisti della città del futuro. E durante l’Hackaton, che si tiene all’interno del Campus oggi e domani, verrà appunto chiesto ai ragazzi di sviluppare idee innovative per la realizzazione di servizi connessi alla promozione della mobilità ciclabile all’interno degli istituti superiori del territorio metropolitano e non solo.

Così commenta Beatrice Uguccioni, consigliera delegata alla mobilità e infrastrutture: “Con Cambio, cerchiamo di contribuire al cambiamento di mentalità in materia di mobilità sostenibile e oggi qui, in cascina Triulza, siamo impegnati a promuovere la transizione verso la mobilità ciclabile tra i giovani, anche cercando di incentivare l’uso della bicicletta e di mezzi a basso impatto ambientale (ad esempio monopattini e segway) tra la popolazione studentesca”.

Biciplan, come procedono i lavori

Intanto i lavori del Biciplan procedono come previsto. La Linea 6 per Caravaggio è stata ultimata, per la sua prima tratta, da Milano fino a Segrate. A inizio luglio è stata aperta la sezione compresa tra il centro sportivo Saini fino all’Idroscalo. Nei mesi successivi è stato realizzato un impianto di illuminazione con lampade a basso consumo, dotato di sensori che aumentano l’intensità luminosa al passaggio degli utenti. Adesso, grazie ai nuovi 300 metri di pista ciclabile ultimati nei giorni scorsi, che vanno dal sottopasso fino alla passerella ciclopedonale di scavalco della SP 15 – la “circonvallazione idroscalo”, ci si è collegati alla ciclabile del Comune di Segrate, che permette di arrivare in percorso protetto ciclabile fino alla stazione ferroviaria. Grazie a un finanziamento regionale, in prossimità dell’Idroscalo, realizzeremo entro la primavera del prossimo anno tre velostazioni, ossia parcheggi protetti per le biciclette.

Le altre tratte di Cambio in realizzazione con le risorse stanziate nell’ambito del PNRR sono le linee 2 (da Milano a Monza), 5 (da Milano a Treviglio), 7 (da Milano a Crema), 12 (da Milano a Vercelli) e 15 (da Milano a Gallarate/Busto Arsizio). I cantieri della 2 potrebbero partire nel giro di un paio di mesi, in questi giorni infatti gli uffici della Città metropolitana stanno ultimando la gara d’appalto. Circa le rimanenti quattro, si sta concludendo la progettazione e salvo imprevisti i cantieri dovrebbero partire tra l’estate e l’autunno prossimi.

ARTICOLI CORRELATI