Sab. 24 Lug. 2021
HomeAttualitàCinisello Balsamo, domenica e festivi rimangono aperti parrucchieri, estetisti e tatuatori

Cinisello Balsamo, domenica e festivi rimangono aperti parrucchieri, estetisti e tatuatori

Recuperare il più possibile il tempo, e gli affari, perduti a seguito del perdurare delle restrizioni dovute alla zona rossa e ricominciare a tirare un po’ il fiato. È questo l’obiettivo dell’ordinanza di deroga all’obbligo di chiusura domenicale e festiva delle attività di barbiere, acconciatore, estetista, tatuaggio e piercing, firmata dal sindaco Ghilardi. Con l’ingresso della Regione Lombardia in zona arancione il primo cittadino ha concesso l’apertura al pubblico facoltativa anche la domenica e altri festivi dalle ore 7 alle ore 20, previa preventiva comunicazione al Comune e a esclusione delle attività che esercitano nei centri commerciali che rimangono chiusi nei week end.

La decisione risponde a ragioni di pubblico interesse che consentono, in via temporanea e in tal caso fino al permanere in zona arancione, l’apertura straordinaria facoltativa di alcuni esercizi. Un modo per ampliarne la fruizione da parte della clientela dopo la chiusura prolungata e agevolare gli operatori nell’organizzazione dell’attività, rispondendo anche alle esigenze della clientela e tutelando la loro salute con una migliore pianificazione degli accessi.

 Quest’Ordinanza va incontro alle esigenze dei cittadini, penalizzati dalla prolungata chiusura di alcune attività che non sono considerate fondamentali ma che comunque risultano necessarie, soprattutto quando le chiusure si protraggono nel tempo – spiega il sindaco -. Come Amministrazione vogliamo agevolare il più possibile tutte la popolazione e riteniamo che una maggiore discrezionalità nelle aperture per alcuni servizi sia importante in questo frangente anche per aiutare a garantire la sicurezza nella fruizione degli spazi, in ottemperanza alla normativa vigente”.

Soddisfatto anche il vicesindaco e assessore con delega al Commercio, Giuseppe Berlino: “Abbiamo raggiunto un ottimo risultato grazie al confronto e alla disponibilità delle Associazioni locali di categoria – commenta -. Permettere ad alcune di attività di essere aperte anche la domenica e festivi consente di organizzare al meglio il lavoro favorendo al contempo i cittadini, soprattutto quelli che lavorano durante il resto della settimana. Guardiamo al domani e cerchiamo di agevolare la ripresa”. Da segnalare alcuni commenti come quelli di Confartigianato. 

Per Confartigianato “un intervento provvisorio e straordinario”

“Apprezziamo la scelta dell’Amministrazione Comunale a favore di chi ha dovuto subire un’incomprensibile chiusura. Purtuttavia, – recita una nota di Confartigianato – lo reputiamo un intervento provvisorio e straordinario. Va infatti salvaguardato il diritto dei piccoli esercizi di avere il giorno di riposo settimanale garantito dall’obbligo del giorno di chiusura che anzi ci piacerebbe venga sempre fatto rispettare a tutti.”

di Micol Mulè

ARTICOLI CORRELATI