Mar. 17 Mag. 2022
HomeBressoSicurezza, il Nordmilano svolta verso il Controllo di Vicinato

Sicurezza, il Nordmilano svolta verso il Controllo di Vicinato

[textmarker color=”E63631″]NORDMILANO[/textmarker] – Il Prefetto di Milano, Luciana Lamorgese, ha firmato ieri il progetto “Controllo del Vicinato” con 41 Comuni della Città metropolitana per l’istituzione di gruppi WhatsApp che avranno il compito di segnalare alle forze dell’ordine situazioni di degrado e di criminalità. I gruppi saranno guidati da un coordinatore che contatterà le autorità competenti in base alle segnalazioni che arrivano dai singoli cittadini. Il prefetto Lamorgese ha sottolineato che l’accordo è “un riconoscimento necessario ed è importante che tutto avvenga in una cornice istituzionale”, ma ha messo in guardia comuni e cittadini affermando che “Nessuno si potrà fare giustizia da sé”. 

Il Controllo di Vicinato riguarderà Cinisello Balsamo e Bresso. Sesto San Giovanni, invece, lo sta sperimentando già da oltre un anno grazie all’iniziativa di un gruppo di volontari guidati dalla lista civica Sesto nel Cuore che lo scorso anno avevano costituito i primi gruppi.

Secondo quanto hanno spiegato dalla lista civica Sesto nel Cuore, oggi il gruppo è coordinato dalla Polizia Locale, in ottemperanza alle direttive della Prefettura. Sono almeno 10 i gruppi operativi in diverse zone della città, con diverse migliaia di iscritti che quotidianamente fanno segnalazioni. Le notizie più importanti vengono comunicate alle forze dell’ordine che possono intervenire in modo rapido.

Nella foto Giampaolo Caponi e Paolo Rosellini con i commercianti di Sesto San Giovanni

ARTICOLI CORRELATI