Ven. 03 Feb. 2023
HomeIn evidenzaSesto, Di Stefano vuole il "biglietto unico". Presto un vertice con Atm....

Sesto, Di Stefano vuole il “biglietto unico”. Presto un vertice con Atm. “E Sala mantenga le promesse”

[textmarker color=”E63631″]SESTO SAN GIOVANNI[/textmarker] – La battaglia sul “biglietto unico” torna attuale: è fissato in questi giorni un incontro tra il sindaco di Sesto San Giovanni,Roberto Di Stefano, e i vertici di Atm e del Comune di Milano. “E’ ora di cambiare, non è giusto che Sesto abbia tre fermate della metro e due tariffe differenti. Inoltre noi in città custodiamo il capolinea della linea rossa, con tutti gli onori ma anche gli oneri”, ha detto il primo cittadino.

Il quale ricorda anche che il sindaco di Milano e della Città Metropolitana, Beppe Sala, aveva promesso proprio l’adeguamento delle tariffe per i cittadini di Sesto e del Nordmilano. “Sono state sue parole. Le ha fatte in centro a Sesto in occasione della campagna elettorale per Monica Chittò. Sono promesse fatte a tutti i cittadini. Spero sia di parola, altrimenti sarebbe una figuraccia”, ha ricordato Di Stefano.

Se non fossero mantenute tali promesse, l’amministrazione di Sesto sarebbe anche pronta a dare il benservito a Palazzo Marino studiando una diversa tariffazione per chi arriva da fuori. Una specie di “dazio” o “tassa di ingresso”: “Diremo chiaramente che siamo pronti a studiare forme di compensazione al contrario: un’Area C sestese, diciamo un’Area S, per chi entra da viale Marelli. E useremo poi quei proventi per dare una risposta ai nostri pendolari con un contributo economico che andrà a calmierare il costo per muoversi con la metropolitana verso Milano”, ha annunciato il primo cittadino di Sesto al quotidiano Il Giorno.

ARTICOLI CORRELATI