Mar. 18 Giu. 2024
HomePoliticaCittà della Salute, per il ministro Galletti è un'opera di portata europea

Città della Salute, per il ministro Galletti è un’opera di portata europea

[textmarker color=”E63631″]SESTO SAN GIOVANNI[/textmarker] – Erano presenti tante personalità politiche questa mattina a Sesto San Giovanni per un sopralluogo d’eccezione al cantiere che sta provvedendo alla bonifica delle aree ex Falck destinate a ospitare la Città della Salute.

Tra gli ospiti della società Milanosesto e della società Germani (tra le società che stanno lavorando alle bonifiche) c’era il ministro dell’Ambiente, Gian Luca Galletti, l’assessore regionale al Territorio, urbanistica Viviana Beccalossi, l’assessore regionale all’Ambiente Claudia Terzi, l’onorevole Daniela Gasparini e il sindaco di Sesto San Giovanni Monica Chittò. Assente il presidente della Lombardia Roberto Maroni, impegnato a Milano per la firma di un patto Milano-Brexit.

Il modello di gestione del cantiere e delle bonifiche sull’area delle ex acciaierie Falck di Sesto San Giovanni è stato definito dal ministro Galletti “uno dei più importanti e anche uno dei più interessanti, un esempio per tutta Italia e per tutta Europa”.

“Dobbiamo restituire alle città le zone che sono oggi da bonificare. Lo dobbiamo fare per il rispetto dell’ambiente, ma anche perché sono delle grandi opportunità economiche, non soltanto per l’entità dei lavori che comportano, che portano risorse alle imprese locali, ma anche perché queste zone possono diventare dei poli commerciali, residenziali e – in questo caso – anche di tecnologia e innovazione importanti, tutto questo senza consumo nuovo di suolo”, ha evidenziato Galletti.

Il progetto di riqualificazione dell’ex area Falck, in particolare, “è stato possibile attraverso una grande collaborazione tra pubblico e privato», che indica che «le regole ci sono e se vengono applicate bene funzionano” e per questo “deve diventare un modello anche per gli altri 40 siti d’interesse nazionale che abbiamo in Italia. Si può fare e si deve fare”, ha aggiunto il Ministro. 

 “La Città della Salute e della Ricerca è un’opera – ha aggiunto Viviana Beccalossi – che va oltre il confine di Sesto San Giovanni e che non coinvolge solo Milano, ma che deve invece contribuire a rilanciare il sistema economico-produttivo dell’intera Città metropolitana”.

ARTICOLI CORRELATI