Dom. 14 Lug. 2024
HomeCinisello BalsamoArt Bonus: Cinisello diventa esempio nazionale

Art Bonus: Cinisello diventa esempio nazionale

[textmarker color=”E63631″]CINISELLO BALSAMO[/textmarker] – Dopo “Scuola Digitale” c’è un altro progetto di Cinisello Balsamo che è stato presentato a Roma e che potrebbe diventare una specie di modello, pilota a livello nazionale. Si tratta della campagna di raccolta fondi “Riveliamo il passato per dargli un futuro”, pensata per il restauro di Villa Ghirlanda Silva. Una raccolta che ad oggi è arrivata a 33mila euro, a cui si devono aggiungere altri 40mila in arrivo dal principale sostenitore, Il Gigante; a fronte di un costo complessivo di 166mila euro per interventi di recupero di alcuni affreschi ed elementi decorativi.

Ieri mattina, presso l’Auditorium di Mecenate a Roma, il Comune di Cinisello Balsamo ha partecipato in veste di protagonista, insieme ad altre realtà, ad un incontro sul tema dell’Art Bonus con testimonianze sulla sua applicazione. Ad introdurre la conferenza il Ministro dei Beni culturali Dario Franceschini.

L’Art Bonus è un credito di imposta per favorire le erogazioni liberali a sostegno della cultura, introdotto lo scorso anno nell’ambito delle disposizioni urgenti per la tutela del patrimonio culturale, lo sviluppo della cultura e il rilancio del turismo (Legge 106/ 2014). In particolare il donatore, sia esso persona fisica o giuridica, può detrarre dalla dichiarazione dei redditi il 65 per cento delle erogazioni effettuate nel 2014 e nel 2015, e il 50 per cento delle erogazioni che effettuerà nel 2016.

Il sindaco, a Roma, ha raccontato dell’opportunità offerta dall’Art Bonus per avviare a Cinisello Balsamo la campagna di raccolta fondi, documentando i tanti eventi organizzati per coinvolgere l’intera cittadinanza nella conservazione di un importante patrimonio collettivo come Villa Ghirlanda Silva.

“Sono orgogliosa di questo invito – ha commentato Siria Trezzi – siamo stati scelti come esempio di partecipazione dal basso e coinvolgimento dell’intera Comunità. Tutto ciò rappresenta uno sprone a continuare nel percorso avviato e ad essere sempre più creativi e originali nelle proposte”.

 

ARTICOLI CORRELATI