Mar. 27 Set. 2022
HomeBressoIl consiglio regionale visita il Nordmilano. Tappe a Sesto, Cinisello, Bresso e...

Il consiglio regionale visita il Nordmilano. Tappe a Sesto, Cinisello, Bresso e Paderno

[textmarker color=”E63631″]SESTO SAN GIOVANNI[/textmarker] –   Il processo costitutivo della Città Metropolitana di Milano e le relative competenze alla luce delle recenti riforme costituzionali, la pianificazione dei servizi, la bonifica e il futuro dell’area ex Falck e la realizzazione della Città della Salute, l’accoglienza dei migranti e l’emergenza al centro di smistamento profughi della Croce Rossa Italiana a Bresso, il completamento della linea lilla della metropolitana fino al Parco di Monza e della linea gialla fino al Villaggio Ambrosiano di Paderno Dugnano, la realizzazione della Rho-Monza e la necessità di interventi migliorativi per la percorrenza lungo la superstrada Milano-Meda, i problemi legati alla fusione dei Parchi Nord e Sud di Milano sul corso del Lambro, la realizzazione della vasca di laminazione per contenere le piene del torrente Seveso a Bresso e gli effetti sempre più drammatici della crisi economica sui consumi e sulla qualità di vita delle famiglie del territorio.

Sono questi i temi principali che sono stati discussi questa mattina durante l’incontro in Municipio a Sesto San Giovanni dove il Presidente del Consiglio regionale Raffaele Cattaneo, la Vice Presidente Sara Valmaggi, il Consigliere Segretario Eugenio Casalino e i Consiglieri regionali del territorio Alessandro Colucci, Stefano Buffagni, Silvana Carcano e Silvia Fossati hanno tenuto un incontro con i Sindaci dell’area del Nord Milano. A loro si sono poi aggiunti nel corso della mattinata Marco Tizzoni e Carolina Toia (Lista Maroni).

“Ho constatato con soddisfazione l’impegno e la volontà di confronto e dialogo costruttivo dei sindaci di questo territorio – ha sottolineato il Presidente Raffaele Cattaneo – nel voler cogliere le opportunità della costituzione della nuova Città Metropolitana: restano però sul tavolo da affrontare le problematicità legate all’inadeguatezza dei trasporti pubblici che hanno visto uno sviluppo radiale intorno al capoluogo senza collegamenti diretti e, soprattutto, va trovata quanto prima una soluzione al problema della mancata integrazione tariffaria. Predo atto – ha aggiunto Cattaneo – della disponibilità e dell’interesse dei sindaci a dar vita a un grande parco metropolitano che riunisca Parco Nord e Parco Sud, ma è necessario un loro maggiore coinvolgimento già in occasione della discussione della nuova legge regionale sui parchi. Questo è un territorio che sta vivendo un passaggio storico di trasformazione economica – ha concluso Cattaneo – come dimostra anche la nascita della Città della Salute e per questo sarà fondamentale sviluppare e sperimentare qui nuove politiche virtuose sia nell’applicazione della riforma sociosanitaria che in ambito abitativo”.

Oltre al Sindaco di Sesto San Giovanni Monica Chittò, all’incontro di questa mattina erano presenti anche i Sindaci dei Comuni di Cinisello Balsamo, Cormano, Cusano Milanino e Paderno Dugnano. Le richieste e le sollecitazioni emerse saranno oggetto di una mozione che sarà prossimamente sottoposta all’esame e al voto del Consiglio regionale. “Questo è un territorio che da sempre ha una sua forte identità metropolitana – ha detto la Vice Presidente Sara Valmaggi – Ora è dovere delle istituzioni regionali accompagnarlo e sostenerlo perché possa cogliere appieno le nuove sfide e le nuove opportunità di rilancio che si presentano”.

Per il Consigliere Segretario Eugenio Casalino “gli investimenti compiuti sul trasporto pubblico milanese avrebbero potuto essere meglio distribuiti sull’intera area metropolitana: la nuova legge regionale è stata purtroppo un’occasione persa per valorizzare l’ente”. Per tutta la giornata la delegazione regionale ha tenuto una serie di incontri con cittadini e istituzioni e visitato alcune realtà simbolo del tessuto economico e sociale: dopo l’incontro con i sindaci del territorio.

E’ seguita, sempre a Sesto San Giovanni, la visita alla Cooperativa sociale “La Grande Casa” che da oltre 20 anni si occupa di minori e famiglie in difficoltà e alla scuola professionale Giuseppe Mazzini di Cinisello Balsamo, fondata nel 1912 come prima scuola di disegno professionale della città e diventata scuola professionale nel 1974 con l’organizzazione di corsi per addetti nella meccanica, nell’elettronica e nell’informatica, per acconciatori, estetisti, e per addetti ai servizi socio-assistenziali e alla preparazione di pasti.

Nel pomeriggio a Sesto San Giovanni tappa alla Campari e alla mostra permanente sul futurismo presente all’interno dell’azienda, inaugurata nel marzo 2010 in occasione del 150° anniversario della Campari e ospitata in un edificio del 1904 ristrutturato dall’architetto Mario Botta: a seguire la visita al centro di smistamento profughi della Croce Rossa Italiana a Bresso e alla Chiesa della Beata Vergine del Pilastrello a Paderno Dugnano. E’ prevista poi, sempre a Paderno Dugnano, una breve commemorazione al parco del monumento eretto in ricordo delle vittime dell’incendio del novembre 2010 che coinvolse la Ditta Eureco.

 Le richieste e le sollecitazioni emerse saranno oggetto di una mozione che sara’ prossimamente sottoposta all’esame e al voto del Consiglio regionale.

Foto tratta da facebook

ARTICOLI CORRELATI