Mer. 19 Giu. 2024
HomeAttualitàVasca contro le piene del Seveso: "E' inutile e rischia di rovinare...

Vasca contro le piene del Seveso: “E’ inutile e rischia di rovinare il parco”

[textmarker color=”E63631″]NORDMILANO[/textmarker] – Un lavoro che andrebbe a intaccare una porzione di parco, senza una vera utilità. L’associazione Amici del Parco Nord, che riunisce cittadini di tutti i comuni di Niguarda, Bresso, Sesto e Cinisello e non solo, ha una posizione di netta contrarietà nei confronti del progetto di costruzione di una vasca di laminazione all’interno del polmone verde del Nordmilano. La soluzione non è reputata né utile né ecologicamente ed economicamente compatibile. Riportiamo il comunicato che fa seguito all’assemblea di dicembre (grassetto nostro). L’associazione annuncia anche la creazione di un comitato per difendere il Parco da questo tipo di interventi.

I cittadini e le associazioni che hanno partecipato all’assemblea del 17 dicembre 2015, esprimono la più viva preoccupazione per la costruzione di una vasca volano nel Parco Nord Milano.

L’Amministrazione Comunale di Milano ha commissionato alla società MM, per un costo previsto di 600.000 euro, la redazione del progetto definitivo per la realizzazione di un bacino di laminazione capace di contenere 150.000 metri cubi di acque miste piovane e di fogna. Giudichiamo questa opera uno scempio grave e inutile.

Un’assemblea tenuta il 17 dicembre nella sede dell’Associazione Amici Parco Nord ha visto la partecipazione di diverse associazioni e cittadini della zona 9 di Milano. Il documento redatto dà una prima illustrazione della nostra posizione, comunque aperta al dialogo e al confronto. Essa fa seguito ad una lettera inviata in dicembre al sindaco di Milano, che finora non ha dato alcuna risposta.

Ci sforziamo di indicare una impostazione e un metodo, per la soluzione del problema esondazioni del Seveso, ecologicamente corretto ed economicamente sostenibile. Diversamente dal progetto in atto, che, improntato alla pura emergenza, è portatore di gravi danni ambientali e suscita, oltre alla nostra più viva apprensione, la vivace resistenza  dei cittadini.                                      

 I partecipanti all’assemblea di cui sopra intendono, in tempi rapidi,  costituire un Comitato, che, per la presenza larga e plurale di associazioni presenti e operanti sul territorio, acquisisca la forza e la rappresentatività di un forte soggetto unitario, capace di confrontarsi con le autorità e di essere punto di riferimento  per l’organizzazione delle iniziative a difesa del Parco Nord.

leggi anche: “Vasche di laminazione per il Seveso, se ne discute in Regione”

leggi anche: “Questione Seveso: anche il Pd contro le vasche di laminazione”

leggi anche: “M5S interviene sul Seveso: ‘No alle vasche di laminazione'”

ARTICOLI CORRELATI