Mer. 17 Apr. 2024
HomeAttualitàEmergenza abitativa: il Comune pubblica 4 bandi per l'affitto

Emergenza abitativa: il Comune pubblica 4 bandi per l’affitto

[textmarker color=”E63631″]CINISELLO BALSAMO[/textmarker] – Quattro nuovi bandi a sostegno dell’affitto. Sono stati pubblicati dall’amministrazione comunale di Cinisello Balsamo per andare incontro alle famiglie in difficoltà. La Regione Lombardia infatti mette a disposizione un contributo di 286mila euro per i Comuni ad alta densità abitativa: tra questi c’è anche Cinisello Balsamo che aggiungerà risorse proprie per 114mila euro.

“Due in particolare i bisogni a cui rispondono – dicono dal Comune -: ridurre la morosità incolpevole, ovvero andare incontro a coloro che per la perdita di lavoro, malattia o altro evento traumatico si trovino in una condizione economica che non permetta loro di sostenere tutte o una parte delle spese per l’affitto; in secondo luogo incentivare l’incontro tra domanda e offerta di alloggi, mettendo sul mercato alloggi sfitti a canone inferiore a quello del libero mercato”.

I primi due bandi sono a sostegno della morosità incolpevole: il primo si rivolge direttamente agli inquilini che abbiano già un contratto, anche con una procedura di sfratto in corso, purché il proprietario, del quale va necessariamente acquisito il consenso, sia disposto a rinegoziazione il contratto stesso trasformandolo da canone libero a canone concordato. E’ previsto, in tal caso, un contributo a fondo perduto fino a 2mila euro e l’attivazione di un fondo di garanzia che copre i primi 12 mesi di contratto per un valore fino a 7.200 euro. Il secondo bando è invece destinato alle Cooperative edilizie.

Il terzo e il quarto bando hanno come scopo quello di favorire l’incontro tra domanda e offerta e si rivolgono rispettivamente ai proprietari con alloggi sfitti da affittare e a potenziali inquilini interessati. Due i vantaggi: un incentivo che può arrivare fino a 2mila euro per il proprietario alla sottoscrizione del nuovo contratto o alla rinegoziazione dello stesso e un fondo di garanzia che copre i primi 12 mesi di contratto e può arrivare fino a 7mila euro.

ARTICOLI CORRELATI