Lun. 22 Apr. 2024
HomeCologno MonzesePorta l'ammoniaca a scuola e la beve in bagno: paura per una...

Porta l’ammoniaca a scuola e la beve in bagno: paura per una tredicenne a Cologno

[textmarker color=”E63631″]COLOGNO MONZESE[/textmarker] – Era arrivata a scuola puntuale, come ogni giorno. Alle 8,00 al suonare della campanella aveva varcato diligentemente il cancello dell’istituto comprensivo di via Boccaccio ma anziché recarsi in aula è corsa subito in bagno. Nessuno poteva immaginare cosa avesse per la testa una ragazzina di tredici anni di Cologno.
Una volta in bagno ha cavato fuori dal suo zaino una bottiglia di ammoniaca e ne ha bevute diverse sorsate. Fortunatamente, dopo pochi minuti, le compagne non vedendola arrivare in aula sono corse in bagno a cercarla: le urla e lo spavento hanno allertato i professori che hanno chiamato i soccorsi. Autoambulanza e automedica sono arrivate in codice rosso e hanno portato la giovane all’ospedale di Sesto San Giovanni.

Dopo i primi accertamenti si è potuto scongiurare il peggio: la ragazza non ha ingurgitato una quantità sufficiente ed è da considerarsi fuori pericolo.

Al Boccaccio sono arrivati dunque i Carabinieri della Compagnia di Sesto che hanno avviato le indagini per cercare di capire le ragioni di un gesto del genere in una ragazza così giovane.

Dalle prime indiscrezioni il tutto sarebbe da imputare, ancora una volta, a un uso malsano dei social network. Secondo quanto riferito dalle amiche della giovane studentessa, l’elemento scatenante sarebbe stato Facebook, o meglio delle foto e dei commenti postati sul profilo della ragazza che avrebbero avuto allusioni a sfondo sessuale.

Un episodio di “bullismo digitale” quindi, che ha scatenato il panico nella ragazza e che riconduce al caso di qualche settimana fa legato alla diffusione di un video pornografico tra minorenni.
Della questione se ne sta occupando anche l’assessore ai servizi sociali Giovanni Cocciro.

LEGGI L’INTERVENTO DELLO PSICOLOGO LORENZO GUERRA SUI GIOVANI E I SOCIAL NETWORK

Seguiranno aggiornamenti.

(Foto a cura del nostro inviato, Jacopo Altobelli)

ARTICOLI CORRELATI