Mer. 28 Set. 2022
HomeCultura e SpettacoloSpazio Mil affidato per 9 anni a un consorzio sociale

Spazio Mil affidato per 9 anni a un consorzio sociale

[textmarker color=”E63631″]SESTO SAN GIOVANNI[/textmarker] – Dopo l’avvio, nei mesi scorsi, del progetto “Spazio MIL – Carroponte: dalla cultura dell’industria all’industria della cultura” con il sostegno di Fondazione CARIPLO, si compie ora un’altra tappa del percorso di valorizzazione dell’area ex Breda come polo culturale integrato e di spettacolo a vocazione metropolitana. L’Amministrazione comunale ha infatti selezionato il soggetto gestore, per i prossimi nove anni, del complesso di attività riguardanti l’Archivio Giovanni Sacchi, lo Spazio MIL propriamente detto e l’attività di ristorazione.

La “cordata” di soggetti selezionati raggruppa, in una associazione di impresa tra CS&L Consorzio Sociale  e Magutdesign, diverse persone giuridiche e fisiche, alcune delle quali già impegnate negli anni scorsi nella realizzazione di attività in questi spazi.

Mentre la responsabilità scientifica dell’Archivio Giovanni Sacchi rimane alla Fondazione ISEC, al gestore spetta il compito di tutelare e promuovere gli spazi archivistici e museali, di sviluppare un ricco palinsesto di attività ed eventi e di aprirsi alla ospitalità di iniziative proposte da soggetti pubblici e privati, no profit e for profit, che individueranno nello Spazio MIL una location suggestiva.

Il progetto culturale presentato, in base al quale questa è stato selezionato il soggetto gestore, comprende molte attività: valorizzazione del patrimonio dell’Archivio Sacchi, promozione del giovane design e delle forme di creatività giovanile, promozione dei saperi artigiani, uso degli spazi per residenzialità teatrali e di spettacolo, co-working e sostegno all’impresa creativa; e inoltre ristorazione, iniziative dedicate alla cultura eno-gastronomica e all’intrattenimento di qualità. Infine grande attenzione verrà data all’integrazione di queste offerte con la programmazione del Carroponte, come previsto nel progetto finanziato da Fondazione CARIPLO, che vede come capofila ARCI Milano, titolare della concessione per l’area esterna del Carroponte.

Martedì 8 luglio alle ore 18.00 presso lo Spazio MIL di via Granelli 1, a Sesto San Giovanni, il Sindaco Monica Chittò e i rappresentanti del soggetto gestore del MIL illustreranno gli obiettivi che l’Amministrazione comunale si è data e i punti salienti del progetto culturale oggi ai nastri di partenza.

ARTICOLI CORRELATI