Ven. 14 Giu. 2024
HomeA tutto sportSesto San Giovanni, hockey: ko casalinghi e in trasferta per le squadre...

Sesto San Giovanni, hockey: ko casalinghi e in trasferta per le squadre rossonere

Esordio amaro per il senior team, soffrono anche under 19,16 e 14.

Esordio di campionato amaro per il senior team rossonero, impegnato in Val Venosta. Complici anche numerose defezioni dell’ultimo minuto i Devils tengono per metà partita, per poi lasciarsi andare di fronte alle scorribande dei padroni di casa dell’AHC Vinschgau Eisfix che hanno chiuso il match per 5 reti a 1. Finessi si fa trovare pronto e sfrutta una buona ripartenza del duo La Notte-Belloni, regalando ai rossoneri il momentaneo pareggio. Dopo aver sprecato un paio di occasioni sottoporta, i ragazzi guidata da Hafner sono costretti a fare i conti con una panchina troppo corta e un avversario meglio organizzato. “Abbiamo retto per metà gara poi abbiamo perso le forze – commenta il tecnico Hafner -. Un plauso ad alcuni nuovi giovani innesti che sono entrati bene in partita, facendosi trovare pronti. La panchina corta e le assenze forzate non ci hanno agevolato”.

Note dolenti anche per l’under 19. Dopo un botta e risposta iniziale a suon di gol, culminato nel momentaneo 2-2, è l’Appiano ad avere la meglio, chiudendo il match sul punteggio di 6-3. Secondo coach Hafner a pesare sono stati i troppi falli commessi dai rossoneri: “Abbiamo rimediato troppe penalità, questo ci ha creato problemi e non ci ha permesso di recuperare il risultato. Ho visto comunque del potenziale da parte dei ragazzi sui cui dovremo lavorare”.

Match a due volti quello andato in scena al PalaSesto, con i Devils dell’under 16 che partono subito forte, aprendo le marcature con Chiara Carioti per poi farsi riprendere e superare nella seconda frazione di gioco. Accenno di reazione tardiva solo nel terzo tempo, ma non sufficiente, il match si chiude con il risultato finale di 2-5 per Padova Waves. “Abbiamo buttato via la partita nel secondo tempo, con un atteggiamento completamente sbagliato – spiega coach Haller -. Nel primo e nel terzo tempo invece ho visto delle buone giocate da parte sia dei singoli che del gruppo intero. Abbiamo ancora molto lavoro da fare”.

Approccio mentale sbagliato per i rossoneri dell’under 14 che nulla possono contro la Chiavennese, risultata vincitrice per 10 reti a 5. Coach Haller: “A sprazzi ho visto delle buone azioni corali che non siamo però riusciti a finalizzare, realizzando occasioni pericolose sottoporta”. Non resta che pensare al prossimo match con Varese.

 

 

 

 

ARTICOLI CORRELATI