Mer. 17 Apr. 2024
HomeCronacaLa scomparsa di Cesare Cipollini , il fratello maggiore di Mario

La scomparsa di Cesare Cipollini , il fratello maggiore di Mario

Vinse il Giro dell'Emilia nel 1983. Il ricordo di Re Leone: "Per me era un Super Eroe"

Un grave lutto nel mondo del ciclismo. Ci ha lasciato a 64 anni Cesare Cipollini, fratello maggiore di Mario. Lascia la compagna e tre figli, il più piccolo – Edoardo – è uno dei più promettenti juniores in Italia. Nel febbraio 2019, a Bologna, era stato sottoposto a trapianto di cuore.

Il ricordo del fratello: “Era il mio Super Eroe”

Su Facebook il ricordo di Mario Cipollini: “Mio Fratello Cesare se ne andato. La mia mente fugge a ricercare i momenti belli, (…) quando da piccolo (9 anni di differenza) mi sentivo così orgoglioso di avere un fratello Campione! La mia è stata un’infanzia da fan nei suoi confronti.. dai viaggi per seguirlo nelle gare, ad osservarlo in ogni momento.
Ho ancora i ricordi di quando preparava la sua bici …o quando preparava la valigia per andare al giro d’Italia… e lo vedevo come un Super Eroe. Fai buon viaggio Cesare”.

Cesare da giovane era fortissimo. Venne convocato in Nazionale per il quartetto su pista ai Giochi di Montreal 1976 nonostante lui fosse ancora juniores. Con Sandro Callari, Rino De Candido e Giuseppe Saronni segnò anche il record del mondo (4’24″00) prima di chiudere in 8a posizione. Passò professionista nel 1978,  con la Magniflex – Torpado. Vinse il Giro Dell’Emilia del 1983 e due tappe della Vuelta Mendoza, in Argentina. Chiuse la sua carriera nel 1990 con la Italbonifica.

A.d.l.

ARTICOLI CORRELATI