Gio. 25 Lug. 2024
HomeAttualitàTrasferta di lavoro a Milano: come muoversi in città

Trasferta di lavoro a Milano: come muoversi in città

Se ci si trova a Milano per lavoro è bene sapere come muoversi in città, soprattutto se non si è pratici delle varie zone e si ha poco tempo a disposizione tra un appuntamento e l’altro. Oltre ai mezzi pubblici, efficienti, quasi sempre puntuali e che consentono di raggiungere senza problemi molte zone sia del centro che della periferia, il capoluogo lombardo offre anche interessanti alternative che meritano di essere prese in considerazione.

Mezzi pubblici: metro, tram e bus

Muoversi con i mezzi pubblici a Milano è abbastanza semplice ed economico. L’ATM (Azienda Trasporti Milanesi) include metro, autobus e tram ed è previsto un biglietto unico per i vari mezzi di trasporto. Se non si devono raggiungere zone periferiche, è sufficiente acquistare il biglietto Mi3: una singola corsa costa 2,20 euro, mentre la tariffa giornaliera è di 7,60 euro.

La metropolitana permette di muoversi agevolmente tra diversi quartieri della città: quasi tutte le linee sono attive nella fascia oraria compresa tra le 5.30 del mattino fino alle 00:30. Se si ha necessità di spostarsi negli orari di punta, è preferibile evitare bus e tram che, invece, sono quasi sempre molto affollati. Tuttavia, se si ha un po’ di tempo a disposizione, è interessante fare un giro su uno dei tram storici che sono stati ripristinati.

Auto a noleggio, un’alternativa pratica e conveniente al taxi

Se si preferisce spostarsi con l’auto, soprattutto se magari si atterra a Malpensa e si deve raggiungere il centro città, è possibile prenotare un taxi. Tuttavia, bisognerà tenere conto che bisognerà pagare una tariffa base di circa 5 euro a cui aggiungere circa un costo di circa 1,70 € per chilometro percorso. Inoltre, se si fa ritardo, si vedrà addebitata la cifra di circa 30 euro per un’ora di attesa.

Per questo motivo, molte persone che si recano a Milano e che desiderano muoversi in autonomia, scelgono il noleggio a breve termine. Con questa formula, infatti, è possibile avere una macchina a completa disposizione, con o senza conducente, che può essere prenotata in anticipo online con pochi click usufruendo di tariffe convenienti e trasparenti.

Muoversi su due ruote: bici, monopattini e scooter

Per evitare il traffico e muoversi in maniera rapida tra le varie zone, si possono scegliere anche dei mezzi di trasporto in sharing. Ovviamente, non bisognerà avere bagagli con sé, se non una borsa o uno zaino.

A Milano sono attivi tantissimi servizi che permettono di noleggiare sia le biciclette tradizionali, sia quelle elettriche con pedalate assistita. Tutta la zona centrale, ma anche alcuni quartieri periferici sono dotati di stazioni dove poter mettersi in sella a una bici, sia negli giorni feriali che nei festivi, dal mattino presto fino a tarda sera. Solitamente, è necessario scaricare un’app, scansionare il QR code posizionato sui mezzi o sulla colonnina e inserire i dati della carta di credito per pagare il servizio a tariffa oraria.

In alternativa, ci sono monopattini e scooter elettrici che sono a disposizione 24 ore su 24, anche a flusso libero, ovvero senza presenza di stazioni e che, quindi, possono essere lasciati dove si desidera.

ARTICOLI CORRELATI