Sab. 04 Feb. 2023
HomeBreaking NewsCome è andata la Colletta Alimentare a Paderno Dugnano

Come è andata la Colletta Alimentare a Paderno Dugnano

Un incremento del 3,4% rispetto allo scorso anno. Questo è il risultato della Colletta Alimentare a Paderno Dugnano. Nel 2021 erano – infatti – stati raccolte 8948 kg di prodotti alimentari destinati ai più bisognosi, quest’anno sono stati 9250 kg.

Al di là dei numeri positivi c’è da registrare quanto di significativo il gesto ha generato fra i partecipanti. Andrea Moraschini, coordinatore per la Colletta a Paderno Dugnano, ha commentato così  i risultati della giornata: “Oltre 9 tonnellate di alimenti donati, un risultato importante e inaspettato per quanto riguarda la nostra città, un gesto concreto di solidarietà e di carità che ha la capacità di educare e quindi di costruire, nonostante tutto.”

L’edizione di quest’anno a Paderno è stata caratterizzata dalla presenza di molti ragazzi e giovani delle scuole e degli oratori precedentemente sensibilizzati dai Volontari del Banco Alimentare attraverso il Programma Banco Scuola promosso nelle scuole attraverso un percorso di educazione civica.

Ecco una lettera  inviati ai volontari da alcuni docenti della Scuola Don Bosco che hanno partecipato con oltre 50 ragazzi e che ti chiederei, se puoi, di pubblicare per l’intensità e la concretezza dei contenuti.

L’idea di proporre il gesto della Colletta Alimentare a tutti i ragazzi della scuola secondaria di primo grado è nata dall’amicizia con Gigi, volontario del Banco Alimentare.
Abbiamo sempre avuto la preoccupazione che i nostri ragazzi potessero incontrare qualcosa di bello e vero e ci è sembrato interessante, nell’ambito del percorso di educazione civica, fargli toccare con mano una realtà come quella del Banco.

Gigi, insieme ad Alessandro e a Lilly sono entrati in ognuna delle nove classi raccontando le origini e lo scopo del Banco Alimentare, ma anche (e soprattutto) evidenziando cosa ci si guadagna a fare il volontario.

Ogni classe ha reagito alle provocazioni suscitate dalle lezioni in modo differente, secondo la sensibilità di ciascuno; nessuno è rimasto indifferente.
Alla fine degli incontri abbiamo chiesto se qualcuno, liberamente e compatibilmente con i propri impegni, avesse voluto partecipare al gesto della Colletta Alimentare: hanno aderito quasi in 50 ragazzi!

Ci siamo subito mossi per permettere a tutti di vivere il gesto, organizzando i turni su 4 ore in due differenti supermercati della città. Ci ha colpito come i ragazzi si siano lanciati: chi a proporre alle persone il gesto, chi a ritirare gli alimenti e ringraziare, chi ad inscatolare e chi, addirittura, ad ideare strategie di vendita innovative e convincenti per invogliare le persone a partecipare (con buoni risultati!). Noi docenti siamo rimasti sorpresi dalla passione che ci hanno messo, dalla determinazione anche di fronte ai “no” ricevuti e dalla loro gioia: a fine turno i loro occhi brillavano e ciascuno ci ha ringraziato.
Anche noi docenti ci siamo scoperti contenti: presi dalle mille cose da fare, dalla quotidianità che ci attanaglia, metterci insieme ai nostri studenti per fare insieme la Colletta ci ha fatto respirare a pieni polmoni: abbiamo potuto verificare come condividere e donarsi agli altri, paradossalmente, ci “fa bene”, ci fa essere più contenti e quindi più noi stessi.

Agnese Cantù, Federica Sala, Giacomo Giani, Marco Nicoli (docenti della scuola Don Bosco di Paderno Dugnano)

Qui i dati nazionali della Colletta Alimentare.

ARTICOLI CORRELATI