Ven. 03 Dic. 2021
HomeAttualitàCinisello Balsamo, "Museo facile da leggere", cultura per tutti. Protagoniste le persone...

Cinisello Balsamo, “Museo facile da leggere”, cultura per tutti. Protagoniste le persone con disabilità

Le persone con disabilità che frequentano la cooperativa Arcipelago” di Cinisello Balsamo hanno vinto il bando europeo  dal titolo “Museo facile da leggere”. Si tratta di un’iniziativa che pone al centro dell’azione le persone con disabilità che vede riconosciute e valorizzate le proprie capacità.

 “Museo facile da leggere” è nato durante gli ultimi mesi di attività del progetto L-INC e vede le persone con disabilità non come semplici fruitori di un’iniziativa culturale, ma come protagonisti attivi di una lunga e complessa fase di progettazione che ha richiesto un percorso di formazione su diversi temi: la progettazione europea, la storia di Villa Ghirlanda e le modalità di scrittura in linguaggio facile da leggere ( “Easy to read”).

‘L’esperimento è nato a Cinisello Balsamo nell’incantevole Villa Ghirlanda, un gioiello architettonico della città, una villa nobiliare del XVII secolo costruita dalla famiglia Silva. Viene definita “villa di delizia”, termine che indica le dimore che i nobili del tempo erano soliti costruire fuori dalle grandi città come luoghi di soggiorno e villeggiatura. Le sale sono preziosamente decorate, l’elegante giardino all’inglese è oggi un parco aperto ai cittadini.

Attorno a Villa Ghirlanda si è sviluppata una  proficua collaborazione tra diverse realtà del territorio: l’associazione culturale che si occupa della villa e dei giardini storici, la cooperativa Arcipelago Anffas NordMilano e il Centro Eurodesk, un servizio di informazione dedicato ai giovani per promuovere e favorire la mobilità internazionale e la conoscenza delle istituzioni europee. Il risultato di questa collaborazione è “Museo facile da leggere”, un progetto finalizzato a promuovere l’accessibilità culturale anche alle persone con disabilità intellettiva.

Il percorso non è stato semplice. Il progetto è stato inizialmente  respinto, ma ha ottenuto una menzione speciale da parte della giuria degli Eurodesk Awards. Il riconoscimento ha spinto i promotori dell’iniziativa a riprovarci: riscritto il progetto, è stato presentato di nuovo e a gennaio 2021 è stato approvato dall’Agenzia nazionale giovani.

E’ quindi iniziata la fase operativa del progetto con la realizzazione di una guida e di percorsi di turismo accessibile all’interno di Villa Ghirlanda.  Con la collaborazione di una delle guide di ReGIS è iniziato lo studio della storia di Villa Ghirlanda attraverso un corso di formazione. Un’altra preziosa collaborazione è arrivata da Anffas Cremona, associazione che già da anni lavora sulla progettazione di guide e di percorsi culturali accessibili e sul linguaggio “Easy to read”.

In programma  a breve – se le condizioni dell’epidemia lo consentiranno – la presentazione ufficiale del progetto e il calendario delle visite guidate.

Si può seguire il progetto sulle pagine Facebook e Instagram.

ARTICOLI CORRELATI