Gio. 01 Dic. 2022
HomeAttualitàCinisello Balsamo, “Oggi aiuto io”: non si ferma la gara di solidarietà

Cinisello Balsamo, “Oggi aiuto io”: non si ferma la gara di solidarietà

Anche per quest’anno le famiglie e gli studenti di tutte le scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di primo grado di Cinisello Balsamo hanno partecipato alla gara di solidarietà “Oggi aiuto io”, il progetto di raccolta di generi alimentari e prodotti per l’igiene personale, ormai diventato un appuntamento fisso del mese di febbraio.

Realizzato in collaborazione con il Servizio Minori dell’Amministrazione comunale, il Banco Alimentare, Fondazione Cumse, la Protezione Civile, i sette Centri di Ascolto Caritas e il Social Market, quest’anno ha portato alla raccolta di 12,26 quintali di riso, pasta e cereali, 11,47 quintali di scatolame, 81 litri di olio, 195 litri di latte, 262 chilogrammi di biscotti e alimenti vari e 2.130 prodotti di igiene personale. Segno di quanto l’iniziativa sia sentita come un momento formativo ed educativo capace di far riscoprire il valore dei gesti di solidarietà nei confronti di chi si trova in situazioni di bisogno.

In questi anni le scuole del territorio hanno raccolto circa 9.473 prodotti di igiene, 48.732 prodotti di cancelleria, mentre la raccolta di prodotti alimentari ha toccato quota 7000 pezzi. Un trend positivo che non si è arrestato nemmeno in questo particolare momento attraversato dalla pandemia ancora in corso. Tutti i prodotti raccolti saranno poi distribuiti alle famiglie in difficoltà che si rivolgono ai Centri di Ascolto Caritas e al Social Market, la cui richiesta di sostegno è andata progressivamente aumentando fino a raggiungere il 40% in più nel 2020 proprio come esito degli effetti della crisi provocata dall’emergenza Covid.

Ringraziamo tutte le famiglie dei ragazzi e i docenti delle scuole che anche quest’anno si sono spesi con generosità e impegno per realizzare questo progetto altamente educativo in quanto permette di entrare in contatto con valori quali la solidarietà, il volontariato e di aiutare le famiglie in difficoltà”, ha commentato l’assessore all’Istruzione Gabriella Fumagalli, cui si è aggiunto anche l’assessore alla Centralità della persona e Terzo settore, Riccardo Visentin che ha aggiunto: “Un grazie speciale ai volontari dei Centri di Ascolto Caritas, del Social Market, del Cumse e della Protezione Civile, sempre in prima linea nell’aiuto dei più fragili, che si occupano della logistica e del trasporto della merce raccolta”.

Di Micol Mulè 

ARTICOLI CORRELATI