SALA Assicurazioni PROMO DAL 7/09 PROFESSIONE CASA MC DONALD\\\\\\\'S DAL 19 FEBBRAIO Cinifabrique AMF - FARMACIE COMUNALI NORDMILANOAMBIENTE ANFFAS RESIDENZA DEL SOLE sharebot_monza
sharebot_monza
UNIABITA DAL 23/10/2020

Nordmilano24

News

Perché gli spumanti Franciacorta di Ca’ del Bosco piacciono così tanto

Perché gli spumanti Franciacorta di Ca’ del Bosco piacciono così tanto
febbraio 17
13:30 2021

Ca’ del Bosco è da sempre uno dei grandi protagonisti tra le cantine della Franciacorta. Il titolare Maurizio Zanella produce una delle cuvée più brillanti di questa pregiata regione vinicola, il Franciacorta Anna Maria Clementi, un vino che passa dai nove ai dieci anni sui propri lieviti. La sua linea Vintage Collection è di prim’ordine, mentre il Brut Cuvée Prestige rappresenta un altro dei richiestissimi gioielli di famiglia.

Quando si parla di Franciacorta la mente va per forza di cose a Ca’ del Bosco, cantina che si è convertita in simbolo degli spumanti metodo classico italiano con una storia iniziata negli anni ’70 grazie alla geniale intuizione di Maurizio Zanella, il suo fondatore, che ha dato il via ad una nuova era per il vino italiano.

Dopo aver ereditato una “casa in un bosco di castagni” e pochi ettari situati tra le colline di Erbusco a pochi passi dal Lago d’Iseo, Zanella ha trasformato Ca’ del Bosco in un’acclamata azienda vinicola da 150 ettari improntati sull’agricoltura biologica e che produce quasi due milioni di bottiglie all’anno di vini fermi e spumanti. I suoi vini più pregiati, e richiestissimi in tutti il mondo, sono ovviamente gli spumanti Franciacorta DOCG di fascia premium, elaborati a base di uve Chardonnay, Pinot Bianco e Pinot Nero.

La folgorazione gli venne dopo un viaggio in Francia, nella regione dello Champagne, in seguito al quale Maurizio Zanella fece arrivare in cantina il famoso chef de cave André Dubois che allora lavorava presso la maison Moët & Chandon, il più importante produttore di Champagne al mondo. I primi spumanti Franciacorta Ca’ del Bosco sono così nati nel 1976 e da allora l’ascesa è stata inarrestabile, e quest’ascesa non si ferma neanche di fronte alla pandemia, che ha pur fatto pagare un prezzo altissimo alla Franciacorta e a tutto il bresciano.

Per Ca’ del Bosco il 2020 è stato infatti un anno da dedicare alla riflessione, per volgere uno sguardo indietro, verso quanto fatto finora in questo bellissimo percorso, e per immaginare il futuro. Questa pausa di riflessione ha portato alla creazione del Manifesto di Ca’ del Bosco “Rinascimento, Cultura del Vino, Avanguardia”, che riassume in quattro punti la filosofia di Massimo Zanella: usare (e coltivare) senza consumare; equilibrio fra tradizione e innovazione; arte e cultura come valorizzazione; ecologia, etica, educazione.

Ca’ del Bosco produce cinque vini rossi fermi, due bianchi e otto spumanti, fa cui spiccano il vino Annamaria Clementi Brut Franciacorta Riserva, dedicato alla madre, ed il Brut Franciacorta Cuvée Prestige, una miscela di diverse annate elaborata con uve provenienti da oltre 130 vigne diverse e vinificate separatamente.

La versione più recente dello spumante Brut Cuvée Prestige è un blend di 84% Chardonnay, 14% Pinot Nero e 2% Pinot Bianco. Mediamente pieno con un flusso costante di bollicine fini, offre sapori e aromi di frutta tropicale, pera angioina e note di magnolia. Nel suo assaggio si possono scoprire una vivace acidità, un finale molto secco e ricco di sapore e un’ottima armonia d’insieme. Questo vino è un’eccellente introduzione alla Franciacorta ed a 30-35 euro si tratta di una bottiglia dall’eccellente rapporto qualità-prezzo.

Il paragone con lo Champagne è naturale e costante. Eppure Zanella ammette che la Franciacorta, istituita come DOC nel 1967, è ancora lontana una generazione dal raggiungere il suo massimo potenziale. “I vigneti, la tradizione e la cultura sono ancora troppo giovani”, afferma, “Per avvicinarsi al pieno potenziale, è necessario reimpiantare i vigneti almeno tre volte. Se non hai 100 anni alle spalle, non avrai mai la magia”.

Un po’ della magia dei vini Ca’ del Bosco e della Franciacorta può essere portata a casa senza muoversi dal proprio divano, ma semplicemente ordinando le migliori bottiglie online presso enoteche come DiemmeVini che, oltre alla consegna a domicilio, offrono delle schede tecniche dettagliate che permettono di andare alla scoperta di tutte le caratteristiche degli spumanti Ca’ del Bosco e di scegliere l’abbinamento più esaltante per ogni bottiglia.

Perché gli spumanti Franciacorta di Ca’ del Bosco piacciono così tanto - overview

Sommario: Ca' del Bosco

Tags
Share

Autore

Redazione

Redazione

Nordmilano24.it è il portale d'informazione di riferimento per il territorio della fascia nord di Milano

Articoli Correlati

COMMENTI

0 Commenti

Non ci sono ancora commenti!

Non ci sono ancora commenti, vuoi aggiungerne uno?

Scrivi commento

Scrivi Commento

La tua E-mail non verrà pubblicata.
*Campi obbligatori *

Newsletter

Leggi l'informativa privacy

SEGUI NORDMILANO24

  • Facebook
  • Instagram
  • Twitter
  • YouTube