Lun. 21 Giu. 2021
HomeIn evidenzaInter o Juventus? Ecco cosa ne pensa l’ex difensore nerazzurro Riccardo Ferri

Inter o Juventus? Ecco cosa ne pensa l’ex difensore nerazzurro Riccardo Ferri

Alzi la mano chi non vorrebbe giocare una partita simile. Probabilmente tutti, da piccoli, hanno sognato almeno una volta di giocare Inter-Juventus. C’è chi ha sognato di giocare, chi al contrario anche solo di poter andare a contrasto ed essere in campo al fianco o contro tutti questi grandissimi campioni.

Tra chi aveva questi sogni nel cassetto ed è riuscito a realizzarli troviamo anche Riccardo Ferri, ex difensore nerazzurro, che negli anni Ottanta è stato uno dei migliori difensori del campionato.

Al blog sportivo L’insider, ha svelato alcuni dettagli in merito alla sua esperienza negli scontri diretti contro la Juventus, in un’intervista che si può ascoltare anche da questo video:

 

Anche chi ama le scommesse calcio è perfettamente a conoscenza di come questa gara non sia come tutte le altre. Al contrario, c’è sempre una pressione tale per cui ogni pronostico viene, nella maggior parte dei casi, ribaltato improvvisamente.

Quel gol alla Juve e la marcatura su Platini

La data non può che essere una sola e quando succedono certe cose è impossibile dimenticare anche i dettagli che di solito vengono trattati come insignificanti. Pure il l’intensità del verde dell’erba si ricorda con molta precisione: anche per via del fatto che, per Riccardo Ferri, non è stata una partita come tante altre.

Undici aprile del 1984: la partita è chiaramente proprio quella. Di fronte all’Inter ci sono le maglie bianconere e la rivalità si scatena, diventando un tutt’uno con un tifo a volte anche fin troppo esagerato. Polemiche e discussioni sono mai mancate quando queste due squadre sono scese sul rettangolo di gioco.

Riccardo Ferri ha giocato con i colori nerazzurri dal 1981 fino al 1994. Sono state addirittura 290 le presenze che sono arrivate nella massima serie. E, guarda caso, tutte con questa gloriosa maglia, a testimonianza di un legame molto più profondo di quello che si potrebbe pensare, in cui emerge tutto il suo amore per questi colori.

In quel giorno, in ogni caso, Ferri diede il meglio di sé. Non solo dal punto di vista difensivo, ma anche e soprattutto in riferimento all’attacco, zona di sicuro non di sua competenza. In quel match, infatti, Ferri può raccontare di aver vissuto una favola a tutti gli effetti, visto che coronò anche con una rete, la sua prima in Serie tra l’altro, una prestazione maiuscola.

Oltre ad andare in rete, infatti, Ferri mise in campo una difesa superlativa non su un giocatore qualsiasi, quanto piuttosto su Michel Platini, non di certo l’ultimo arrivato. Riuscire a bloccare un campione simile non è di certo un’impresa che capita tutti i giorni e, proprio per questa ragione, per Ferri quella data è impossibile da dimenticare, con la compagine nerazzurra che riuscì a battere 4-1 i bianconeri, grazie alle reti del difensore originario di Crema, la doppietta di Rummenigge e il gol di Collovati.

Il ricordo peggiore? Sempre nel 1984…

Se l’andata era stata indimenticabile, la partita di ritorno di quel campionato contro la Juventus andò decisamente meno bene. In quell’occasione, infatti, i nerazzurri subirono una cocente sconfitta con il risultato di 3-1, cadendo sotto i colpi di Boniek, Briaschi e Tardelli. In quella stagione, tra l’altro, a mettere le mani sulla Serie A fu la sorpresa Verona, che riuscì ad avere la meglio sul Torino, giunto secondo.

ARTICOLI CORRELATI