Mar. 25 Gen. 2022
HomeAttualitàCinisello Balsamo, nuovi arredi per 12 giardini di nidi e materne

Cinisello Balsamo, nuovi arredi per 12 giardini di nidi e materne

[textmarker color=”E63631″]CINISELLO BALSAMO -[/textmarker] In arrivo per settembre le nuove attrezzature e gli arredi che, grazie ai fondi del decreto legge n.65/2017, consentiranno l’utilizzo degli spazi esterni delle scuole dell’infanzia e degli asili nido in continuità con quanto avviene all’interno delle aule. Coinvolti dall’operazione di restyling 12 giardini che verranno così arredati con le nuove attrezzature.

Un lavoro articolato e meticoloso frutto del Tavolo Zero Sei, attivo dal 2018, che può contare la partecipazione di oltre 100 tra docenti della scuola dell’ infanzia ed educatori dei nidi del territorio, che hanno valutato e scelto con cura sia materiali che arredi.

In seguito ad una specifica formazione rivolta agli insegnanti, sulla “pedagogia del bosco” e con l‘utilizzo delle risorse messe a disposizione dai fondi del decreto legge n. 65/2017 sulla continuità educativa, è stato possibile acquistare non semplici giochi ma attrezzature multifunzionali perché anche il giardino possa essere utilizzato come un ulteriore spazio educativo e didattico.

È necessario ripensare i giardini delle scuole dell’infanzia e degli asili nido come luoghi di esperienze e di apprendimenti significativi – ha dichiarato l’Assessore all’Infanzia Gabriella Fumagalli – Il contatto con la natura contribuisce ad una maggiore collaborazione e a creare serene relazioni” .

10 le vasche comunicanti per il gioco con l’acqua o la sabbia, una serra, 13 casette di legno, 4 gazebo, 53 tavoli rettangolari di legno con relative panche con schienale e 8 tavoli rotondi di legno con sedute, queste le attrezzature e gli arredi acquistati dall’Amministrazione che si stima possano essere disponibili all’interno dei giardini per settembre, grazie ad un programma di consegne scaglionato.

I fondi della legge n.107/2015 sono una grande risorsa per i Comuni, e la nostra Giunta intende utilizzarli al meglio al fine di costituire un sistema integrato 0/6 anni. La consegna degli arredi si inserisce in un quadro di azioni che si realizzeranno anche dal prossimo anno scolastico con una seria e concreta programmazione di nuovi interventi” – ha concluso l’Assessore Fumagalli.

ARTICOLI CORRELATI