Sab. 27 Nov. 2021
HomeAttualitàCinisello, salta l'incontro tra educatrici e sindaco

Cinisello, salta l’incontro tra educatrici e sindaco

[textmarker color=”E63631″]CINISELLO BALSAMO[/textmarker] – Non si affievolisce per Natale quel clima di tensione che si respira da alcune settimane a Cinisello Balsamo. Venerdì è andato in scena l’ennesimo colpo di scena della vicenda legata all’esternalizzazione dell’asilo nido Girasole di viale Abruzzi: è saltato l’incontro previsto tra le educatrici e il sindaco.

Il primo cittadino di Cinisello Balsamo avrebbe dovuto incontrare le educatrici dei nidi per le quali sarebbe previsto il trasferimento in altri settori della macchina comunale. Ma le stesse operatrici hanno rinunciato, dicendosi non disponibili a dialogare con Ghilardi per via delle sue ultime affermazioni sui social. “Al fine di sottrarci a qualsiasi rischio di strumentalizzazione riteniamo siano venute meno le condizioni perché l’incontro si possa svolgere nei termini che avevamo richiesto”.

“Alla luce del comunicato da parte del sindaco in cui si tende a delegittimare i delegati sindacali della Rsu e si cerca di presentare l’incontro da noi richiesto con la parte politica come alternativo al rapporto con l’Rsu stessa, vogliamo ricordare che le Rsu sono state elette da noi e da tutti i lavoratori dell’ente, che eravamo tutte presenti alla pacifica iniziativa di protesta in Consiglio comunale e che non possiamo accettare di essere messe in contrapposizione con i lavoratori che abbiamo delegato a rappresentarci”, hanno aggiunto le educatrici.

“Essere accusati di voler fare politica attraverso la vertenza sindacale è una pura invenzione. Abbiamo intavolato vertenze durissime sia con sindaci di sinistra che ora con sindaci del centrodestra. Il nostro unico obiettivo è la salvaguardia dei diritti dei lavoratori”, le parole dei portavoce delle Rsu dei lavoratori dell’ente pubblico.

ARTICOLI CORRELATI