Mar. 09 Ago. 2022
HomeIn evidenzaSesto: no a 100mila per progetti di integrazione. Pd: "Roba da fenomeni"

Sesto: no a 100mila per progetti di integrazione. Pd: “Roba da fenomeni”

[textmarker color=”E63631″]SESTO SAN GIOVANNI[/textmarker] – I consiglieri comunali del Partito Democratico di Sesto San Giovanni dopo la pausa estiva tornano a puntare il dito contro la giunta del sindaco Roberto Di Stefano. Questa volta colpevole, secondo i portavoce del Pd, di aver rinunciato a un finanziamento già ottenuto, di 100mila euro, per un progetto di integrazione rivolto ai cittadini stranieri.

“I Comuni lamentano spesso che le risorse per attivare nuovi servizi sono sempre scarse, se non inesistenti. Eppure l’amministrazione comunale di Sesto San Giovanni è riuscita addirittura a rifiutare un finanziamento già ottenuto. Nel giugno 2016, infatti, il Comune di Sesto San Giovanni aveva partecipato all’avviso pubblico ‘Multi-azione Fami 2014/2020’ per sostenere percorsi di integrazione dei cittadini terzi, ottenendo un finanziamento di circa 100mila euro. Tra le azioni che si sarebbero dovute realizzare con quelle risorse vi era quella di facilitare l’accesso alle informazioni sui servizi comunali da parte dei cittadini stranieri, e di facilitarne l’accesso ai servizi, in particolare nei Servizi Socio Educativi e Servizi demografici. Si sarebbero inoltre attivati percorsi di presa in carico dei cittadini stranieri attraverso interventi di Mediazione Linguistica e Culturale”, si legge nella nota dei Dem.

Che attaccano: “Eppure il 4 settembre 2018 la giunta, all’unanimità, ha deciso di rinunciare a quel finanziamento. I motivi? Difficoltà organizzative in fase d’avvio, ma soprattutto il fatto che siano stati ridefiniti gli obiettivi strategici e le priorità di intervento dell’ente. In parole povere: pur di non costruire percorsi di integrazione, che potrebbero migliorare la vita dei cittadini, si rinuncia a 100mila euro già assegnati al nostro Comune. Roba da veri fenomeni”.

ARTICOLI CORRELATI