Sab. 13 Apr. 2024
HomeBressoBresso, terzo caso di legionella. L'Ats raccomanda massima attenzione

Bresso, terzo caso di legionella. L’Ats raccomanda massima attenzione

[textmarker color=”E63631″]BRESSO[/textmarker] – Sono almeno 3 i casi di legionella che si sono verificati a Bresso negli ultimi giorni. A confermalo in una nota ufficiale è stata l’Ats (ex Asl) che ha comunicato che “a partire da lunedì 16 luglio sono pervenute 3 segnalazioni di Legionellosi in cittadini residenti a Bresso. Nel sottolineare che analoghe segnalazioni hanno interessato, in questo periodo, anche altri territori dell’Ats di Milano in relazione all’andamento stagionale dell’infezione più frequente nei mesi caldi e umidi, si informa che sono state immediatamente attivati gli approfondimenti in relazione alle possibili fonti di contagio e programmate le indagini ambientali con relativi campionamenti”.

Dai primi accertamenti è emerso che in due dei tre casi non è esclusa una possibile esposizione anche al di fuori della propria residenza, pertanto sono stati attivati i servizi di prevenzione delle Asl coinvolte per gli opportuni accertamenti. L’attenzione a Bresso è altissima, anche perché la città ha già subito in passato una epidemia di legionellosi che ha portato a una morte.

La legionella è un batterio ubiquitario che vive nell’acqua e può proliferare all’interno degli impianti idrico-sanitari delle abitazioni in certe condizioni di temperatura e ambientali relativi alle condizioni delle condutture e dei serbatori di accumulo dell’acqua. Il contagio avviene tramite inalazione del germe ad es. durante l’utilizzo dell’acqua calda per uso sanitario, ad es. facendo la doccia o il bagno e causa una polmonite.

L’amministrazione comunale sul suo sito internet ha diffuso regole di comportamento per limitare il rischio di infezione. CLICCATE QUI PER ACCEDERE ALLE INFO

ARTICOLI CORRELATI