Sab. 13 Lug. 2024
HomeBressoAtm, licenziati i 10 dipendenti che stampavano e rivendevano biglietti irregolari

Atm, licenziati i 10 dipendenti che stampavano e rivendevano biglietti irregolari

[textmarker color=”E63631″]NORDMILANO[/textmarker] – I dieci dipendenti di Atm, che nei mesi scorsi erano stati ritenuti responsabili della truffa ai danni della stessa azienda di trasporti per aver stampato biglietti falsi e poi rivenduti sottobanco, sono stati licenziati.

L’azienda ha anche recuperato 50 dei 70.000 euro di danno dai lavoratori, mentre 15.000 dei restanti 20.000 euro saranno rateizzati. Lo ha comunicato in una audizione ufficiale a Palazzo Marino il direttore generale di Atm, Arrigo Giana.

In pratica, 13 addetti agli Atm Point (tre di loro risulteranno poi estranei ai fatti) inducevano forzatamente in errore il sistema delle stampanti che emettono biglietti, riuscendo ad ottenere biglietti non contabilizzati dal sistema perché ritenuti scarti, ma poi effettivamente rivenduti.

Il manager spiega anche come Atm si sia tutelata per il futuro: “Adesso il sistema contabilizza tutti i biglietti anche quelli ritenuti scarti. Dopo un bando è stato incaricato un soggetto terzo a cui verrà affidato il compito di effettuare procedure organizzative e tecniche al fine di evitare sovrapposizioni di ambiti di responsabilità”.

 

ARTICOLI CORRELATI