Dom. 23 Gen. 2022
HomeCinisello BalsamoCinisello, lo Spazio 20092 a rischio sgombero

Cinisello, lo Spazio 20092 a rischio sgombero

[textmarker color=”E63631″]CINISELLO BALSAMO[/textmarker] – Lo Spazio 20092 di Cinisello Balsamo rischia di essere sgomberato. A due anni e mezzo dall’occupazione dello stabile di via Cremona 10 da parte di alcuni attivisti del Movimento Casa, lo spazio sociale rischia di chiudere: il 28 settembre prossimo, infatti, il curatore fallimentare della proprietà ha fissato la prima udienza pubblica d’asta per la vendita della struttura.

“Dal maggio 2015, lo Spazio 20092 ha rappresentato l’unica vera struttura d’emergenza per senzacasa della città, ospitando nel complesso più di 30 nuclei familiari. Attualmente, nei suoi ambienti riadattati vivono più di 70 persone, di cui più di 30 sono bambini. Tutti loro sono rimasti senza casa a causa della precarietà o mancanza lavorativa e delle conseguenti difficoltà a pagare il canone di affitto”, dicono dal Movimento Casa. Spiegando anche che lo Spazio rappresenta un laboratorio autogestito di espressione culturale, artistica, creativa, attraversato ogni settimana da centinaia di persone in maniera gratuita e condivisa, da cui hanno preso vita: una scuola d’italiano gratuita per stranieri, uno spazio per le arti teatrali, una scuola popolare per bambini e ragazzi, un luogo in cui fare musica senza dover pagare, due officine di autoriparazione per bici e moto, un collettivo femminista, aperitivi, concerti, corsi e laboratori gratuiti, proiezioni di film, presentazioni di libri, dibattiti e tante altre iniziative improntate ad aggregazione e solidarietà.

“Di fronte alla possibile vendita e, di conseguenza, allo sgombero dello Spazio, non ci interessa proclamare un nostro presunto ‘diritto di proprietà’ sulla struttura, quanto sottolineare l’importanza di un’esperienza senza uguali in città che vede tantissime persone impegnate nel concreto e gratuitamente in forme di solidarietà e impegno completamente diverse dalla ‘politica’ cui siamo abituati. Un’esperienza che, non lo nascondiamo, certamente ha avuto inizio con la pratica ‘illegale’ dell’occupazione di uno dei circa 6.000 stabili vuoti in città, ma che, a differenza delle risposte legali delle istituzioni, è riuscita concretamente a rispondere ad un’emergenza abitativa sempre più violenta”, aggiungono gli occupanti in una nota.

Che si chiude così: “La fine dell’esperienza dello Spazio 20092 rappresenterebbe dunque un duro colpo alla già delicata situazione abitativa a Cinisello Balsamo e, al contempo, un attacco ad uno dei pochi luoghi in città in cui si incontrano aggregazione, solidarietà e politica. Invitiamo amici, solidali e cittadinanza cinisellese ad una campagna in difesa di questa comunità, a partire dai prossimi eventi in programma. Alle istituzioni della città chiediamo di mettere da parte diffidenza e indifferenza, per riconoscere l’indubbio valore sociale e umano dello Spazio 20092 di fronte alla mancanza di politiche abitative efficaci da parte delle istituzioni”.

ARTICOLI CORRELATI