Mer. 08 Feb. 2023
HomeAttualitàIl cardinale Angelo Scola parla delle periferie: "Ho visto grande vitalità"

Il cardinale Angelo Scola parla delle periferie: “Ho visto grande vitalità”

[textmarker color=”E63631″]NORDMILANO[/textmarker] – In un’intervista rilasciata al Corriere della Sera, il cardinale della Diocesi di Milano Angelo Scola è stato interpellato sul tema del disagio nelle periferie, citando nella sua risposta alcuni dei paesi del Nordmilano. Scola più volte ha visitato le realtà delle città in provincia di Milano, tra cui quella del Nordmilano.

Ho visto soprattutto una grande vitalità nelle nostre province. In città come Monza, Sesto San Giovanni, Cologno Monzese, Cinisello Balsamo, dove le prove sono assai dure: immigrazione, emarginazione, disoccupazione,emergenza abitativa, sviluppo problematico vengono però affrontate con cuore appassionato e anche con elaborazioni e progetti intellettualmente originali. In centro a Milano ho trovato realtà educative molto valide. Per esempio a Sant’Ambrogio, come all’Incoronata, ci sono bellissimi e frequentati oratori. È purtroppo doloroso però constatare che nelle periferie, soprattutto quelle della circonvallazione estema, ci sono sacche di emarginazione e miseria molto pesanti. Forse si notano poco perché sono a macchia di leopardo. Non abbiamo la ‘favela’ o lo ‘slum’, però il disagio è assai grave” è stata la risposta di Angelo Scola, che a novembre compirà 75 anni e invierà la sua rinuncia a Papa Francesco. 

ARTICOLI CORRELATI