Dom. 14 Lug. 2024
HomeAttualitàPalazzo Alitalia occupato: lettera aperta al sindaco Chittò

Palazzo Alitalia occupato: lettera aperta al sindaco Chittò

[textmarker color=”E63631″]SESTO SAN GIOVANNI[/textmarker] – Nei giorni scorsi erano trapelate notizie circa un imminente sgombero del “residence sociale” di Sesto San Giovanni. Ora gli occupanti del palazzo ex Alitalia hanno deciso di scrivere una lettera al sindaco Monica Chittò: una lunga comunicazione in cui si tirano le somme del “progetto sociale” e in cui viene anche fatta una richiesta, sostanzialmente quella di far continuare l’iniziativa.

“Apprendiamo dalla stampa che l’assessore milanese Marco Granelli, ammettendo che molte famiglie ospitate nel Residence provengono da Milano e comunque in un’ottica metropolitana, si sta interessando della situazione cercando soluzioni concrete (sostanzialmente sistemazione in dormitori o centri d’accoglienza). L’amministrazione di Sesto San Giovanni non si è ancora pronunciata, ma auspichiamo che valorizzi quanto fatto e le chiediamo di agire in accordo con altre Istituzioni al fine di trovare soluzioni veramente concrete per far proseguire un esperimento di socialità che non ha eguali in nessun luogo e rispondere al bisogno di casa”.

Per leggere tutta la “lettera aperta” cliccate qui.

ARTICOLI CORRELATI