Dom. 26 Mag. 2024
HomeBressoOltre 250 bressesi contro la 'vasca anti esondazioni' del Seveso

Oltre 250 bressesi contro la ‘vasca anti esondazioni’ del Seveso

[textmarker color=”E63631″]BRESSO[/textmarker] – E’ partita con una raccolta firme che in sole 2 settimane ha visto l’adesione di 254 persone, la protesta del quartiere di via Papa Giovanni di Bresso contro la costruzione della vasca di laminazione del Seveso all’interno del Parco Nord. per dire no alla costruzione di un bacino che dovrebbe raccogliere le acque inquinate del fiume severo in caso di piene improvvise, hanno consegnato in Comune la lettera al loro Sindaco, Ugo Vecchiarelli, seguita da 254 firme.

Lo scopo è quello di esprimere l’opposizione alla realizzazione di una vasca nel Parco Nord, a ridosso dei caseggiati del quartiere, di una scuola materna, di un parco giochi e di una scuola elementare.

I cittadini hanno espresso al sindaco la volontà di preservare l’area verde che arricchisce questa zona e ne ha migliorato progressivamente la vivibilità. “Centinaia di alberi e un’ampia area boschiva verrebbero sacrificati da una colata di cemento – scrivono i cittadini in una nota ufficiale – Proprio quest’area di parco potrebbe diventare invece la sede di sperimentazione di metodi alternativi e poco impattanti per la raccolta e il riutilizzo di un equivalente volume di acqua piovana, che non andrebbe così a sovraccaricare il fiume Seveso”.

Inoltre le sponde della vasca, fortemente scoscese, costituirebbero un grave pericolo per la popolazione, soprattutto infantile.

La lettera esprime anche la forte preoccupazione per la salute degli abitanti, che verrebbero così esposti, oltre che ai miasmi di una fogna a cielo aperto, ai vapori provenienti sia dall’acqua fortemente inquinata raccolta nella vasca durante le piene, che dai sedimenti di diverse sostanze tossiche accumulati sul fondo. La rimozione di tali sedimenti risulterebbe un’operazione molto delicata, di difficile realizzazione e molto costosa.

Il quartiere rimane in attesa di una risposta da parte del sindaco, a cui si è appellato per la tutela del benessere dei suoi abitanti.

Foto tratta da facebook dalla pagina di Ezio Tilli che ringraziamo per la consueta disponibilità

ARTICOLI CORRELATI