Mer. 28 Feb. 2024
HomeCinisello BalsamoApprovato il regolamento di Polizia Urbana, nuovi strumenti alle forze dell'ordine

Approvato il regolamento di Polizia Urbana, nuovi strumenti alle forze dell’ordine

[textmarker color=”E63631″]CINISELLO BALSAMO[/textmarker] – E’ stato approvato il nuovo regolamento della Polizia Urbana di Cinisello Balsamo. Si tratta del regolamento che stabilisce le regole di convivenza civile all’interno della città. L’ultima versione risaliva agli anni ’50, quando Cinisello Balsamo era ancora una cittadina di piccole dimensioni, con esigenze e problemi completamente diversi.

Il nuovo regolamento consente alle forze dell’ordine di intervenire su tutte le principali fattispecie della vita quotidiana. Soprattutto affronta questioni importanti e delicate che si sono poste negli ultimi anni e che spesso rappresentano le grandi emergenze della città dal punto di vista sociale e dal punto di vista della sicurezza. Tra gli articoli, ci sono quelli che definiscono il divieto assoluto di campeggio e di sosta notturna sul territorio, sia in tenda che a bordo di veicoli. Una spallata ai campi Rom abusivi, ma anche ai piccoli accampamenti che di tanto in tanto si formano nei parcheggi pubblici, dove gruppi di stranieri dormono in auto e in furgoni.

Cinisello è da anni un centro di prostituzione tra i più grandi del milanese. Le forze dell’ordine hanno sempre avuto pochi strumenti per combattere una piaga che nasconde grandi affari della criminalità a tante storie di disperazione. Oggi il regolamento di Polizia Urbana definisce che è vietato contrattare prestazioni sessuali con donne dedite al meritricio, ma soprattutto è vietato anche solo intrattenersi con persone in chiari atteggiamenti che manifestino di essere dediti alla prostituzione. Le sanzioni arrivano a 480 euro.

Una regola di civiltà quella che punisce con sanzioni fino a 150 euro chi intralcia o mette in pericolo, in qualsiasi modo, la libera e sicura circolazione di persone con ridotta mobilità, occupando abusivamente gli spazi destinati ai cittadini disabili, le rampe e gli scivoli per le carrozzine, i corrimano delle gradinate o i percorsi per i non vedenti. Dunque guerra a chi non rispetta gli spazi e i percorsi per disabili.

“E’ un regolamento di fondamentale importanza per i cittadini perché per la prima volta fornisce alle forze dell’ordine una serie di principi fondamentali di convivenza civile in città – spiega il vicesindaco Luca Ghezzi – Inoltre, sono forniti strumenti concreti di prevenzione e di repressione per ci queste regole non le rispetta. Strumenti che saranno preziosi per le forze dell’ordine per poter lavorare al meglio e poter intervenire in modo chiaro e certo su molte tematiche delicate che riguardano la sicurezza del territorio”.

Anche il sindaco Siria Trezzi ha espresso soddisfazione. “In poco meno di 4 mesi il consiglio comunale ha licenziato una serie di nuove regole che rendono più attuali e concrete le modalità di affrontare le questioni della vita quotidiana in città.”.

E ancora lotta all’abusivismo con l’obbligo di mettere in sicurezza e proteggere gli edifici inutilizzati “I proprietari hanno inoltre l’obbligo di attuare tutti gli accorgimenti possibili per evitare indebite intrusioni, occupazioni abusive e danneggiamenti, chiudendo efficacemente tutte le zone di accesso. In caso di accertata inottemperanza, i proprietari medesimi devono provvedere tempestivamente, e comunque entro il termine di 30 giorni dalla notifica del verbale da parte della Polizia Locale o dell’eventuale diffida. In caso di inadempienza, il Comune potrà procedere d’ufficio, senza obbligo di preavviso e con totale addebito al proprietario dell’immobile, delle spese sostenute”.

Tra le regole più particolari c’è quella che vieta la raccolta di fiori dalle aiuole comunali.

Il regolamento è stato votato con i soli voti contrari del Movimento 5 Stelle.

Anche la Lega Nord e la  Lista Civica la tua città hanno espresso soddisfazione con un comunicato ufficiale:

“Finalmente da oggi, a Cinisello Balsamo, non sarà più possibile campeggiare abusivamente, e la polizia locale avrà a disposizione strumenti normativi che renderanno la vita difficile a chi in futuro proverà a farlo.
Occorre sottolineare inoltre, che in sede di discussione del regolamento, abbiamo sventato il tentativo messo in atto dalla maggioranza, che inserendo un articolo trappola avrebbe voluto impedire, alle forze politiche di opposizione e alle associazioni del territorio, la possibilità di poter liberamente manifestare le proprie opinioni e le proprie idee attraverso gazebo e volantinaggio nelle piazze, durante specifiche manifestazioni. Fortunatamente lo scherzetto di negare un sacrosanto diritto democratico, cercando di imbavagliare la voce di chi non condivide quanto di sbagliato questa giunta combina in città, non è riuscito alla maggioranza.
Un regolamento che grazie a questi due temi mi ha convinto a votare a favore – dichiara il Capogruppo della Lega Nord in consiglio comunale Giacomo Ghilardi – ma che rimane soggetto da parte della lega di alcune critiche in particolar modo per quanto riguarda la gestione dell’abusivismo e dell’accattonaggio”.

“Alla fine, seppur ancora migliorabile, abbiamo votato a favore del regolamento – hanno dichiarato – dichiarano i consiglieri Berlino e Di Lauro della lista civica La Tua Citta, sottolinendo tra l’altro che siamo riusciti ad inserire e far approvare a tutto il consiglio, alcuni emendamenti da noi proposti tesi a regolamentare le giornate e gli orari nella quale sarà possibile o vietato svolgere particolari attività che per loro natura mettono a rischio la tutela del benessere, della sicurezza e della tranquillità dei cittadini”.

ARTICOLI CORRELATI