Ven. 02 Dic. 2022
HomeAttualitàAssolombarda sulla pressione fiscale: Paderno virtuoso, Cologno maglia nera

Assolombarda sulla pressione fiscale: Paderno virtuoso, Cologno maglia nera

[textmarker color=”E63631″]NORDMILANO[/textmarker] – Paderno terra ideale per le imprese, Cologno troppo cara da sostenere. Questo il verdetto che emerge dal rapporto annuale di Assolombarda in merito alla pressione fiscale all’interno dei comuni. L’analisi rientra nel progetto “Far volare Milano – Fisco competitivo del territorio” realizzato ad hoc in vista di Expo 2015.

Il report analizza la situazione fiscale di 86 comuni dell’area milanese con un occhio di riguardo all’area Nord e Nord Ovest che sarà protagonista dell’esposizione universale del prossimo anno.

Assolombarda_Carlo Bonomi“La fiscalità sugli immobili di impresa ha superato il livello di guardia – dichiara il vice presidente Assolombarda per Credito, Finanza e Fisco, Carlo Bonomi -. Già nel nostro report 2013 la pressione fiscale era cresciuta del 3,5% mentre per quest’anno, anche se si parla ancora di dati provvisori, il combinato Tasi-Imu potrebbe far registrare un ulteriore incremento del 7%”.

Applicando la lente d’ingrandimento nel Nordmilano, Paderno Dugnano si conferma il comune più vantaggioso per un’azienda che intende aprire i battenti, aggiudicandosi la terza posizione generale ma superato solo da Rodano e Liscate, comuni che insieme non superano gli 8mila abitanti, contro i quasi 50mila di Paderno.

Maglia nera invece per Cologno, il più caro del Nordmilano e in vetta alla classifica anche in tutto il report di Assolombarda.

ARTICOLI CORRELATI