Mar. 27 Set. 2022
HomeAttualitàRho-Monza, dopo l'udienza del Tar spunta il “Piano B”

Rho-Monza, dopo l’udienza del Tar spunta il “Piano B”

[textmarker color=”E63631″]PADERNO DUGNANO[/textmarker] – Per il pronunciamento ufficiale occorrerà attendere ancora qualche settimana, forse meno. Ma intanto, i membri del Ccirm tornano a casa dopo l’udienza al Tar di ieri con un mezzo bottino in tasca. “Eravamo presenti e i giudici hanno ascoltato con attenzione il nostro legale, l’avvocato Veronica Dini – spiega a Nordmilano24 Renato Lunardi, uno dei portavoce del Comitato Cittadino Interramento Rho Monza -, non si sono pronunciati in merito ma almeno ci hanno dato ascolto. Poi è stato il turno di Serravalle che a insaputa nostra e a quanto pare, anche dell’amministrazione, avrebbe presentato un “Piano B” al progetto”.

Una variante al progetto originario che, considerati anche solo i tempi tecnici, sarebbe irrealizzabile in tempo per l’apertura di Expo. “Sostanzialmente si tratterebbe di una semplice corsia aggiuntiva per snellire il traffico – conclude Lunardi – ma non sappiamo molto di più, aspettiamo i giudici”.

Ora non resta che attendere di sapere cosa il Tribunale Regionale deciderà in via definitiva.

LEGGI TUTTI GLI ARTICOLI DI NORDMILANO24 SULLA RHO-MONZA 

(Foto dal nostro archivio)

ARTICOLI CORRELATI