Gio. 02 Feb. 2023
HomeCinisello Balsamol'Imam di Cinisello: "i combattenti musulmani da onorare" (Video)

l’Imam di Cinisello: “i combattenti musulmani da onorare” (Video)

[textmarker color=”E63631″]NORDMILANO  [/textmarker]” – “I musulmani vengono umiliati, quindi non ci si deve stupire se 50 italiani vanno a combattere nelle file dell’Isis”. Intervistato dal IlFattoQuotidiano, Usama El Santawy, guida della comunità islamica di Cinisello Balsamo, torna a far parlare di sé. Il predicatore, di 29 anni, nato a Milano da genitori egiziani, è da tre anni attivo a Cinisello dove ha insediato in modo abusivo la sua moschea, che in questi anni è sempre sfuggita alle regole comunali. L’ultima volta questa estate le autorità comunali hanno denunciato gli occupanti di un capannone industriale nella zona artigianale della città, ma questo non è servito a fermare le attività.

In una videointervista pubblicata dal quotidiano, afferma la sua posizione intransigente verso tutto ciò che sta accadendo, con dichiarazioni che potranno far discutere. Afferma tra l’altro che i musulmani in Italia sono trattati come “schiavi portatori di benefici” e boccia la democrazia: “A me non piace minimamente il sistema democratico in quanto in esso non trovo ne la giustizia e neanche l’uguaglianza”. Condivide la guerra, pur affermando che gli uomini la odiano. E infine sull’Isis e sul califfato islamico di Iraq e Siria dice: “L’unità dei musulmani è una cosa alla quale noi dobbiamo aspirare, quindi significa che questo è un nostro dovere, però nei nostri Paesi”.

Ecco la videointervista

 

ARTICOLI CORRELATI