Mar. 09 Ago. 2022
HomeCinisello BalsamoLa replica di Catania a Sgarbi: "Venga a conoscere Cinisello e il...

La replica di Catania a Sgarbi: “Venga a conoscere Cinisello e il Nordmilano”

[textmarker color=”E63631″]CINISELLO BALSAMO[/textmarker] – “Milano è una città straordinaria per chi viene da fuori ma chi ci sta dentro l’ha scambiata per Cinisello Balsamo, una landa desolata”. Queste le parole di Vittorio Sgarbi riportare da Corriere.it in merito all’idea di portare nel capoluogo lombardo i Bronzi di Riace in occasione di Expo 2015. Una stoccata, quella del critico d’arte, che prende di mira Cinisello esemplificandola come una zona periferica e di degrado, a differenza di Milano, “quarta città italiana per opere d’arte ospitate”, precisa Sgarbi.

Un attacco che colpisce nel vivo Andrea Catania, assessore alla cultura di Cinisello, come anticipato precedentemente, che dalla sua pagina Facebook esprime tutto il suo disappunto.
Catania difende il patrimonio, seppur esiguo della città, che nella grande partita Expo può comunque giocare un ruolo. “Vorrei dire a Sgarbi che non ci sono solo Milano e le città d’arte – ribadisce -: i comuni della nostra provincia ospitano tantissimi tesori spesso sconosciuti al grande pubblico. Credo siano queste le opere che dobbiamo impegnarci a valorizzare per Expo 2015”.

L’occasione diventa quindi propizia per un rovescio della medaglia. “Ritengo che Sgarbi abbia usato Cinisello come stereotipo della provincia, non conoscendo in maniera approfondita la realtà cittadina e del Nordmilano”, basta infatti pensare al “blitz culturale” del critico d’arte a Sesto San Giovanni, a inizio giugno sulle tracce del pittore Luini, ma anche a precedenti visite del critico proprio a Cinisello.

“Intendo così invitare Sgarbi a Cinisello – rivela l’assessore a Nordmilano24 -, mostrandogli tutto il lavoro che si sta facendo per Expo in Città, facendolo ricredere sul nostro, anche se ridotto, patrimonio culturale”.

ARTICOLI CORRELATI