Lun. 08 Ago. 2022
HomeCormanoLa Nuova Molinazzo si laurea Campione d'Italia

La Nuova Molinazzo si laurea Campione d’Italia

[textmarker color=”E63631″]CORMANO[/textmarker] – Erano partiti con una fame di vittoria nata lo scorso anno. E non hanno tradito il risultato e le aspettative. La Nuova Molinazzo è andata a Montecatini Terme a giocarsi le finali nazionali di calcio a 7 ed è tornata a Cormano con il trofeo in mano.

Un risultato ottenuto grazie al grande cuore dei giocatori del team e alla lucidità tecnica del mister Massimiliano Carnevali, che non ha perso di vista l’obiettivo neanche nei momenti più difficili.

“Abbiamo superato le partite del girone eliminatorio con facilità – racconta l’allenatore -, battendo Domodossola e Pistoia, rappresentati di Piemonte e Toscana ma alla semifinale con il Perugia siamo arrivati stanchi, chiudendo i tempi regolamentari in parità e ottenendo la vittoria ai rigori per 5 a 3”.

Cormano_LaNuovaMolinazzo8
Mister Massimiliano Carnevali

Un torneo dai ritmi serrati, con 5 match in 4 giorni e il clou degli incontri giocati sabato.

Ironia della sorte e malizie del ripescaggio, hanno designato lo scontro finale per la Molinazzo con il San Eusebio di Varese, avversario ormai “storico” in questo torneo, affrontato tre volte nel corso di poco più di un mese.

“La finale è stata sofferta – confessa mister Carnevali -, a due minuti dalla fine eravamo sotto di un gol e stavamo perdendo le speranze”.

Ma la sconfitta non era scritta nel destino della Molinazzo, tornata già a casa con l’amaro in bocca lo scorso campionato. A una manciata di secondi dal fischio, Gabriele Ruggieri ha riportato in parità il risultato e consegnato la sua squadra alla lotteria dei rigori.

Una lotteria che ancora una volta ha visto premiare la Molinazzo, con cinque reti messe a segno e il rigore decisivo sbagliato dal Varese, che ha dovuto accettare la sconfitta.

“Quest’anno abbiamo ampliato la rosa, pensando sin da subito di arrivare fino in fondo – svela l’allenatore -; con tre nuovi innesti siamo riusciti a prevedere infortuni e squalifiche e ad ottenere il titolo”. Tra i tanti festeggiamenti, un riconoscimento particolare va a Capitan Brugnano, che dall’alto dei suoi quarant’anni si è aggiudicato il titolo di migliore marcatore del torneo, con sette reti nella fase finale.

“Ora ci godiamo il successo è un po’ di vacanza – conclude mister Carnevali -, che dal primo settembre siamo di nuovo tutti in campo”.

ARTICOLI CORRELATI