Sab. 13 Lug. 2024
HomeAppuntamentiSesto San Giovanni: "Sesto d'Oro", arrivano le benemerenze

Sesto San Giovanni: “Sesto d’Oro”, arrivano le benemerenze

Consegnata oggi, sabato 22 giugno 2024, il Sesto d’Oro, la più alta benemerenza cittadina. Durante la cerimonia che si è svolta nella sala del Consiglio, il sindaco Roberto Di Stefano, ha consegnato anche gli attestati di merito civico.

“Questa è una cerimonia importante che ho fortemente voluto – ha detto il primo cittadino -per premiare chi svolge un lavoro sul territorio con grande impegno portando lustro alla città e potendo essere un esempio da seguire soprattutto per i giovani. Oggi, quindi, abbiamo celebrato le eccellenze di Sesto San Giovanni.
Ringrazio tutti coloro che hanno formulato le proposte di candidatura e ringrazio la rinnovata Commissione che le ha esaminate. Mi congratulo coi premiati: si tratta di persone con altissimo profilo che contribuiscono in maniera significativa a tenere alto il nome della nostra città non solo in Italia ma anche all’estero. Sesto San Giovanni vi ringrazia ed è orgogliosa di voi”.

Dopo il saluto del presidente della Commissione che ha decretato i nomi dei cittadini meritevoli, Davide Coccetti, insieme a Loredana Pastorino e Salvatore Romano, vice presidenti del Consiglio comunale, e Paola Malcangio, dirigente dello staff del sindaco, si è proceduto con la consegna degli attestati di merito.
Il primo è stato conferito a Dante Piero Belotti, “Per aver speso 50 anni tra donazioni di sangue, grande altruismo e vocazione nel servire il prossimo”.
Poi è stato il turno di Lina Vicentini, “per aver dimostrato una straordinaria forza di volontà nel perseguire il suo obiettivo con un impegno che è ispirazione ed esempio per tutti”, ovvero conseguire l’attestato di terza media.
“Per i 15 anni di attività di volontariato nazionale e internazionale che lo hanno visto protagonista di importanti interventi umanitari a favore di migranti, rifugiati e popolazioni in difficoltà”, l’attestato di merito civico è stato conferito a Stefano Sioli.
“Da oltre 30 anni, al successo di una festa sempre molto attesa in Città il Sindaco ha conferito l’attestato di Merito Civico ai Volontari della Festa della Birra“. Hanno ritirato il riconoscimento Grazia Arosio, in memoria del marito Stefano Santon, Simone Pessina e Marco Pozzi referenti della Festa della Birra.

Per gli oltre 45 anni di attività e per la costante vicinanza alle attività sociali e culturali del territorio il Sindaco ha conferito l’attestato di Merito Civico a Pasquale Grieco.
Attestato di merito anche a Carmine Siciliano per aver contribuito allo sviluppo del territorio con un’azienda storica che ha anche supportato la cultura cittadina.
Riconoscimento anche a Rossana Magani, per il suo straordinario impegno nel sociale al servizio di associazioni e istituzioni alle quali dona tempo, competenza, passione per dare sollievo ai più fragili.
Una benemerenza è stata conferita anche a Eugenio Radaelli, per le attività di aiuto e di accompagnamento delle persone verso un’autonomia che le renda parte di una Comunità e non emarginate.
Per i 65 anni di attività sul territorio sestese che, grazie all’eccellenza dei prodotti, conferisce grande lustro al quartiere Rondinella e a tutta la Città il Sindaco ha conferito l’attestato di Merito Civico alla Pasticceria Camozzi. Ha ritirato il premio Guido Camozzi.
Per aver saputo portare avanti l’attività nel settore dell’illuminazione mettendo insieme tre generazioni e facendo lavorare, fianco a fianco, nonni e nipoti il Sindaco ha consegnato l’attestato di Merito Civico Pina Vittoria Randazzo.
Per il coraggio straordinario, la prontezza nell’agire, l’altruismo e il senso del dovere nel mettere a rischio la propria vita per salvare persone in pericolo il Sindaco ha conferito l’attestato di Merito Civico a Carlo di Chiara e Matteo Ricchiuti.
Per lo straordinario senso di empatia e compassione, la sua prontezza nell’agire e il suo impegno nel fornire supporto e assistenza in un momento di estrema fragilità di una persona il Sindaco ha conferito l’attestato di Merito Civico a Michele Mauro Seclì.

Poi è stato il momento dell’assegnazione del Sesto D’Oro. Sei le benemerenze conferite dal primo cittadino, con una novità: quest’anno straordinariamente c’è stato un ex aequo sullo sport, motivo per cui si è deciso di premiare due grandi eccellenze sestesi.
Per i 60 anni di attività imprenditoriale che ha sostenuto e promosso lo sviluppo del territorio creando opportunità di lavoro, sostenendo iniziative sociali e culturali e contribuendo al benessere della comunità locale il Sindaco ha conferito il SESTO D’ORO a Paolo Fondrini.
Per gli oltre 25 anni di attività sul territorio contraddistinti da eccellenza, creatività e innovazione nel settore della ristorazione che ne hanno consolidato la fama attraendo clienti da ogni dove, il Sindaco ha consegnato il SESTO D’ORO alla Pentola d’Oro. Hanno ritirato la benemerenza Gennaro Lepore e Stefania Colosimo.
Per i 20 anni di attività culturale svolta sul terrritorio con un’ampia gamma di eventi e conferenze che hanno arricchito la vita culturale della città il Sindaco ha conferito il SESTO D’ORO al Circolo Culturale Il Tricolore. Hanno ritirato la benemerenza i soci fondatori, Francesco Vittoriano Russo, Giovanni Bossa e Rocco Lamberti.
Per l’impegno costante nel servire la Comunità locale con altruismo, dedizione e generosità migliorando la vita delle persone con fragilità sociale il Sindaco ha conferito il SESTO D’ORO alle Conferenze sestesi della San Vincenzo De Paoli. Hanno ritirato la benemerenza Soccorsa Maria Palma, Rosella Masin Coronelli, Silvana Tondi e Lucia Antonietta Tondi.
Per i 70 anni di attività svolta sul territorio in 14 discipline differenti che hanno contribuito allo sviluppo dello sport e al benessere della comunità e per gli eccellenti risultati che atleti e allenatori hanno ottenuto a livello europeo, mondiale e olimpico il Sindaco ha conferito il SESTO D’ORO all’ASD Polisportiva Geas.
Per il suo straordinario impegno allo sviluppo del calcio giovanile in Italia svolto con competenza e capacità di ispirare e motivare i giovani talenti, contribuendo alla crescita dei giocatori, non solo sul campo, ma anche come individui il Sindaco consegnato il SESTO D’ORO a Carmine Nunziata.

 

ARTICOLI CORRELATI