Dom. 19 Mag. 2024
HomeBreaking NewsCinisello Balsamo, area ex Copacabana presto messa in sicurezza

Cinisello Balsamo, area ex Copacabana presto messa in sicurezza

Il Comune nelle scorse settimane ha incontrato il legale rappresentante della società che gestisce l’immobile, ormai in disuso da anni, per far presente le numerose problematiche legate allo stato di incuria e abbondono che hanno portato a fenomeni di occupazione.

L’area dell’ex “Copacabana” sarà messa in sicurezza nei prossimi giorni. A darne notizia l’Amministrazione comunale che nelle scorse settimane ha incontrato il legale rappresentante della società che gestisce l’immobile, ormai in disuso da anni, per far presente le numerose problematiche legate allo stato di incuria e abbondono che hanno portato a fenomeni di occupazione.
Nel luglio scorso uno degli ultimi blitz delle Forze dell’Ordine che avevano sgomberato l’ex discoteca del quartiere Crocetta diventata rifugio di alcuni soggetti stranieri e senza fissa dimora. In quell’occasione furono 6 le persone sgomberate, tutte di nazionalità nord africana e alcune con precedenti penali, che all’interno dei locali dismessi del Copacabana avevano trovato un riparo di fortuna.
Ma l’ex discoteca non è nuova a questo tipo di operazioni, da anni versa ormai in uno stato di totale abbandono che la fa eleggere a luogo privilegiato per attività di spaccio o per occupazioni abusive da parte di disperati. Si era ventilata un’ipotesi di abbattimento della struttura in favore di un’opera di riqualificazione, nel frattempo sono state avviate quantomeno le procedure amministrative per la messa in sicurezza dell’area: “Si tratta di un provvedimento che si è reso necessario per il ripristino delle condizioni di decoro e soprattutto al fine di evitare ulteriori occupazioni abusive da parte di soggetti senza fissa dimora”, spiegano dal Comune il sindaco Ghilardi e l’assessore al Governo del Territorio, Fabrizia Berneschi, confermando le interlocuzioni con la proprietà, composta da una serie di soggetti, che al momento ancora non ha preso una decisione relativa alla riqualificazione dell’immobile.
L’urgenza è la messa in sicurezza dell’ex discoteca, poi si faranno le opportune valutazioni: “Se poi non si arriverà ad una soluzione – concludono dal Comune – il passo successivo sarà mettere in campo tutti gli strumenti, tra cui il Piano di Governo del Territorio, per sanare una situazione che si protrae da troppo tempo per garantire decoro e nuovi servizi per il quartiere”. Il legale rappresentante della società è stato perciò invitato a presentare la documentazione comprovante atti e attività da mettere in opera. L’intervento, a quanto fanno sapere dal Comune, dovrebbe realizzarsi a breve.

 

ARTICOLI CORRELATI