Sab. 15 Giu. 2024
HomeAppuntamentiFratel Enrico Meregalli diventa cittadino onorario di Cinisello Balsamo

Fratel Enrico Meregalli diventa cittadino onorario di Cinisello Balsamo

Fratel Enrico Meregalli diventerà domani cittadino onorario di Cinisello Balsamo. Fratel Meregalli, originario della città, è missionario laico del Pime in India a Eluru, città dello Stato indiano dell’Andhra Pradesh, dove vive dal 1974.
Cinque anni fa si è trovato costretto a rinunciare alla cittadinanza italiana per preservare quella indiana e poter così continuare la sua preziosa opera.
A spingerlo a presentare la domanda è stata la situazione dell’India con le difficoltà che si incontrano sempre più spesso nel rinnovo dei visti ai missionari a causa della propaganda anti-cristiana dei nazionalisti indù.
In questi giorni è tornato nella sua città natale e per l’occasione l’Amministrazione comunale gli conferirà la cittadinanza onoraria. La cerimonia si svolgerà domani, mercoledì 15 novembre, alle ore 18.30, presso l’Auditorium Falcone e Borsellino del Centro Culturale Il Pertini, a cui parteciperanno padre Mario Ghezzi, missionario del Pime; don Federico Bareggi, parroco della Chiesa di Sant’Ambrogio e gli amici dell’Officina di Enrico, l’associazione cinisellese che promuove e sostiene i suoi progetti.
La cerimonia verrà trasmessa anche via streaming sul canale youtube del Comune di Cinisello Balsamo.
“Si tratta di un riconoscimento che vuole esprimere tutta la nostra profonda gratitudine per la sua passione educativa e formativa nei confronti dei giovani, la dedizione al lavoro nella scuola professionale e la testimonianza di generosità, dedizione e servizio nei confronti dei poveri e degli ultimi in oltre quarant’anni di Missione”, queste le parole del sindaco Giacomo Ghilardi. Già nel 1995, la città di Cinisello Balsamo gli conferì la Civica Onorificenza cittadina “Spiga d’Oro”.

A Eluru lo conoscono tutti per le sue mani preziose, per il lavoro insegnato a tanti ragazzi alla scuola professionale di cui è l’anima ormai da tempo, ma soprattutto per il cuore grande di chi ha trovato un tesoro nascosto in questo angolo remoto dell’India. In particolare Fratel Enrico segue la falegnameria dove si impara intarsio e scultura. La realizzazione dei suoi progetti artigianali nei laboratori di meccanica e falegnameria è stata una risposta importante per tante generazioni che sono state formate e inserite nel mondo del lavoro. La scuola professionale, tuttavia, non è l’unico impegno di Fratel Meregalli. Ci sono i poveri, i lebbrosi che va a trovare con regolarità, i ragazzi delle scuole medie a cui compera le divise, i disabili per i quali costruisce dei tricicli col materiale di scarto e tutto il suo ingegno.

ARTICOLI CORRELATI