Lun. 04 Mar. 2024
HomeAppuntamentiMilano, al via la 7^edizione di E_MOB, la Conferenza nazionale della mobilità...

Milano, al via la 7^edizione di E_MOB, la Conferenza nazionale della mobilità elettrica

Dal 7 al 10 ottobre, tra Piazza Duomo e Palazzo Giureconsulti, quattro giornate aperte al pubblico, con un denso e articolato programma di eventi, incontri e tavole rotonde.

Giunge alla settima edizione e_mob – la Conferenza nazionale della mobilità elettrica, coordinata da Class Onlus, che fotografa annualmente lo stato di evoluzione e le tematiche emergenti rispetto alla transizione ambientale dell’intero “sistema mobilità” nazionale. Quattro giornate aperte al pubblico, un denso e articolato programma di eventi, incontri e tavole rotonde che si propone di evidenziare le questioni più attuali, considerandole sia dal punto di vista delle istituzioni che da quello delle imprese, inserendo anche spazi di formazione rivolti ai più giovani per introdurli alle potenzialità occupazionali che la transizione ecologica dell’universo dei trasporti implica.

Mobilità, ma a zero emissioni

Il 7 ottobre il via alla manifestazione con l’apertura al pubblico dell’area espositiva in Piazza del Duomo, uno spazio dove poter conoscere alcune delle novità più interessanti della mobilità a zero emissioni che avrà come protagonisti: A2A, AMSA, ASKOLL, ATM, INDIMOB, MILANO INDUSTRIAL-IVECO, NIINIVIRTA TRANSPORT, PLENITUDE (ENI), PLUS EV-CHARGE, SCAME, RENAULT TRUCK ITALIA, 5R SERVICE & CONSULTING-UNTOUCHABLE. Il taglio del nastro è previsto alle ore 9.30 alla presenza di Attilio Fontana, presidente di Regione Lombardia, Arianna Censi, assessore alla Mobilità del Comune di Milano e Andrea Dellabianca, membro di Giunta della Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi. Seguirà, a partire dal 9 ottobre – oltre all’area espositiva aperta a tutti – la due giorni (9 e 10 ottobre) di Conferenza nazionale della mobilità elettrica con tavole rotonde, convegni e workshop che si svolgeranno a Palazzo Giureconsulti.

Negli ultimi anni E_mob si è affermata come un appuntamento di riferimento per il settore della mobilità elettrica, coinvolgendo una platea sempre più vasta che spazia dalle istituzioni agli operatori del settore ed aziende, per arrivare al pubblico finale, a cui sono dedicati momenti di experience, test e interazione con i partner coinvolti. Temi “caldi” sul tavolo di questa settima edizione dell’evento: “Affrontiamo le novità previste dal Pnrr per l’infrastrutturazione elettrica del Paese, la fondamentale mobilità di prossimità e la sinergia con il trasporto urbano, con interessanti esperienze circa l’obbligo dei Comuni e delle partecipate di acquistare il 25 per cento dei mezzi elettrici come prevede la normativa vigente – spiega Camillo Piazza, Presidente di CLASS Onlus -. Il futuro è qui e il sistema delle imprese è pronto. Lo è altrettanto la pubblica amministrazione?”

L’evento, promosso da Class Onlus con Regione Lombardia, Comune di Milano, Camera di Commercio di Milano, Monza e Brianza e Lodi, A2A, ATM, Enel X Way e Innovatec, con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica, di ANCI e di Fondazione Cariplo, presenta un programma particolarmente serrato. Nel dettaglio, il 9 ottobre la Conferenza si aprirà con la presentazione da parte dei grandi players della mobilità elettrica in Italia e della sua infrastrutturazione (tra cui Enel X Way, Ferrovie dello Stato, Eni Plenitude, Innovatec), rappresentati ai loro massimi livelli, delle attività che stanno già svolgendo e delle loro istanze e proposte ai decisori politici, a partire da snodi fondamentali come il PNRR e la Legge di bilancio, per implementare e governare l’ulteriore sviluppo. A seguire sono previsti approfondimenti sulle prospettive e gli strumenti disponibili per l’elettrificazione massiva della mobilità; la presentazione del vademecum curato da Motus-E sullo stato dell’arte e le opportunità per l’elettrificazione del trasporto pubblico. La prima giornata si chiuderà poi con una tavola rotonda tra parlamentari delle diverse forze politiche che rispondono, ognuno secondo la propria sensibilità ed orientamento programmatico, alle istanze e alle proposte emerse.

La seconda giornata, organizzata e coordinata dal Comitato Scientifico di e_mob, è invece dedicata all’approfondimento di specifiche tematiche tecniche e di ricerca ed innovazione. Il primo momento sarà dedicato alla presentazione del Patto Territoriale, attivato nell’ambito della filiera della mobilità elettrica e sostenibile e incentrato su Formaper e sulla Camera di commercio di Milano Lodi Brianza. Il Patto Territoriale affronta concretamente i temi delle prospettive occupazionali nella filiera della mobilità elettrica e delle esperienze in atto di riqualificazione del personale, riunendo un ecosistema di estrema rilevanza per i risvolti imprenditoriali, di politiche pubbliche, di settori coinvolti, di fabbisogno di competenze, di qualità ambientale e di vita. In contemporanea il Sottogruppo del Gruppo di Lavoro 4 della Piattaforma Italiana per l’Economia Circolare (ICESP) promossa da ENEA presenta lo stato di avanzamento delle sue attività nell’ambito specifico dei progetti e delle buone pratiche per la mobilità sostenibile. Nel corso della mattinata è inoltre previsto un convegno promosso dall’Ordine degli Ingegneri di Milano cui parteciperanno il Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica, il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, l’Autorità di Regolazione per Energia reti Ambiente (ARERA), GSE SpA, e la sua coordinata RSE SpA, che affronta da un punto di vista più tecnico i principali strumenti per la transizione in elettrico della mobilità: dagli scenari di elettrificazione contenuti del nuovo PNIEC (Piano Nazionale Integrato per l’Energia e il Clima), alle proposte di modifica al PNRR in attuazione al programma europeo Repower EU, passando per l’aggiornamento della direttiva AFIR sui combustibili alternativi ed il suo recepimento nel quadro regolatorio italiano fino al varo della Piattaforma Unica Nazionale dei punti di ricarica dei veicoli alimentati a energia elettrica.

Concluderanno l’iniziativa due sessioni pomeridiane che affronteranno tematiche legate, la prima all’autoproduzione energetica rinnovabile per le società energivore del trasporto pubblico; alla creazione e allo sviluppo delle “comunità elettriche” e alla transizione elettrica del trasporto merci nelle aree urbana e nelle medie tratte e alle nuove frontiere del trasporto elettrico. La seconda, infine, affronterà il tema della mobilità elettrica pubblica e privata, dall’elettrificazione del trasporto pubblico alla diffusione di veicoli elettrici privati, di prossimità e per i servizi di pubblica utilità, introdotta dalla presentazione del 9° Rapporto dell’Osservatorio nazionale sullo stile di vita sostenibile, ricerca condotta annualmente da LifeGate in collaborazione con l’Istituto Eumetra MR.

ARTICOLI CORRELATI