Mar. 09 Ago. 2022
HomeAttualitàCome aprire e gestire una casa vacanza a Milano

Come aprire e gestire una casa vacanza a Milano

Il settore immobiliare è sicuramente uno dei mercati più redditizi in cui un privato può decidere di investire.
L’apertura di una casa vacanze, specialmente in una città ricca di opportunità come il capoluogo lombardo, può risultare di interesse a molteplici proprietari di immobili.

Casa vacanza: definizione

Come riporta il Comune di Milano, una casa vacanza viene definita come: “una struttura ricettiva gestita in modo unitario e organizzata per fornire alloggio ed eventualmente servizi complementari (es. pulizie, accoglienza ospiti, …) in unità abitative o parti di esse, con destinazione residenziale, composte da uno o più locali arredati e dotati di servizi igienici e di cucina e collocate in un unico complesso o in più complessi immobiliari”.

Una definizione simile viene inoltre riportata dalla Legge n. 217/1983 (“Legge quadro per il turismo e interventi per il potenziamento e la qualificazione dell’offerta turistica”), per la quale una casa vacanze è così definita: “Gli immobili arredati e gestiti in forma imprenditoriale per affitto ai turisti, senza offerta di servizi centralizzati, nel corso di una o più stagioni, con contratti aventi validità non inferiore ai tre giorni e non superiore ai tre mesi consecutivi ”.

Qualsiasi struttura può essere adibita a casa vacanza, indipendentemente dalle sue dimensioni, fatto salvo che essa sia idonea ad essere abitata, come riportato dalla definizione di cui sopra.

Come deve essere arredata una casa vacanza?

È fondamentale che una casa vacanza sia arredata di tutto il necessario affinché il soggiorno degli ospiti possa rivelarsi confortevole. Per questo, la lista delle dotazioni che sarebbe necessario avere non si limita a pochi punti. Bensì presenta:

  • Un kit per la cucina comprensivo di pentole, padelle, piatti, bicchieri e tutto il necessario per chi vuole godersi un pasto nella propria abitazione.
  • Un kit per la pulizia che comprende tutti quegli elementi utili a mantenere la casa pulita durante il soggiorno (come scopa, aspirapolvere, paletta e spugne).
  • Un kit di benvenuto che può essere personalizzato sulla base dei desideri e dei gusti del proprietario dell’immobile. Questo kit non deve però escludere gli accessori necessari alla permanenza dell’ospite nella struttura, quali saponi per la pulizia del corpo, sacchetti per effettuare correttamente la raccolta differenziata, …
  • La biancheria da letto necessaria durante tutto il soggiorno, garantendo la presenza della stessa per tutti i posti letto disponibili nell’immobile e, allo stesso modo, un kit di asciugamani di varie dimensioni.

È inoltre importante ricordare la presenza fondamentale di altre dotazioni accessorie che potrebbero garantire all’ospite un soggiorno più piacevole e confortevole, come la presenza di aria condizionata, wi-fi, televisione e piccoli elettrodomestici come macchinetta del caffè, bollitore elettrico, forno a microonde e così via.

Differenza tra casa vacanze, B&B e affittacamere

Sempre dal Comune di Milano viene riportata la definizione di B&B (Bed&Breakfast), per il quale “si intende l’attività svolta a conduzione familiare in forma non imprenditoriale da chi, in maniera non continuativa, fornisce alloggio e prima colazione in non più di quattro camere con un massimo di dodici posti letto, avvalendosi della normale organizzazione familiare, ivi comprese l’eventuale presenza di collaboratori domestici della famiglia. L’attività è esercitata al numero civico di residenza anagrafica del titolare, ivi comprese le pertinenze”.

Allo stesso modo, si definiscono affittacamere quelle “strutture ricettive composte da camere con accesso indipendente dagli altri locali, ubicate in non più di due appartamenti ammobiliati di uno stesso stabile, senza l’utilizzo da parte dell’ospite del posto di cottura e della cucina”.

Dunque, le differenze tra i servizi di cui sopra si possono racchiudere in tre punti principali:

  • Tipo di attività → il B&B, normalmente, risulta come un’attività a conduzione familiare, quindi non di natura imprenditoriale, mentre, per contro, sia la casa vacanze che l’affittacamere sono servizi di natura imprenditoriale. Una casa vacanze, inoltre, può anche essere di natura non imprenditoriale per i proprietari che dispongono di non più di tre strutture di proprietà e che svolgono l’attività in modo occasionale.
  • Servizi offerti → mentre il B&B, come da sua denominazione, ha l’obbligo di offrire la prima colazione, sia la casa vacanze che l’affittacamere possono essere esenti dall’offrire questo tipo di servizio, proponendone invece altri sulla base della legislazione vigente nel paese in cui sorge il servizio.
  • Obbligo di residenza → per il B&B la legge suggerisce che il proprietario debba risiedere nello stesso luogo in cui sorge il servizio, mentre lo stesso obbligo non sussiste né per l’affittacamere, né per la casa vacanze.

Qual è il quartiere migliore per aprire una casa vacanze a Milano?

Una volta presa la decisione di voler investire nel mercato del mattone, è bene concentrarsi sul luogo in cui si vuole far sorgere il proprio servizio.

Ecco di seguito i cinque quartieri più ambiti di Milano:

  • Centro Storico → sicuramente la zona più richiesta dai turisti, in quanto sede di numerosi punti di interesse. Con la presenza di una zona a traffico limitato, inoltre, la zona viene rese più vivibile per i turisti e i cittadini, che possono tranquillamente godersi la città, senza dover pensare al traffico delle automobili, preferendo come mezzi di trasporto le biciclette o i monopattini.
  • Isola → il quartiere più chic di Milano, con il suo Corso famoso per la movida notturna: Corso Como. Quartiere in cui sorge la famosa Piazza Gae Aulenti, ben collegato al centro città grazie alla presenza di bus e metropolitana.
  • Zone universitarie → come non citare i quartieri in cui sorgono le più rinomate università di Milano, quali Politecnico, Statale, Bicocca, Cattolica, Bocconi e così via. Queste sono sicuramente le aree di maggiore interesse per gli studenti, spinti dalla vicinanza alla loro sede di studi.
  • Navigli → anche questo è noto come quartiere della movida milanese. Con i suoi aperitivi al tramonto e i suoi locali sempre in festa, Navigli si presenta come una delle zone preferite sia dai turisti che dai milanesi stessi.
  • Stazione Centrale → quale zona migliore per attirare turisti appena arrivati nella capitale meneghina? Stazione Centrale si presenta, infatti, ricca di possibilità da offrire sia per gli ospiti che per i proprietari.

Adesso, non vi resta che scegliere la vostra zona di preferenza e, se non siete ancora del tutto convinti, vi consigliamo di leggere questo articolo, che potrà aiutarvi nella vostra ricerca.

Quali sono gli adempimenti e le regole da considerare?

Gli adempimenti da considerare durante l’apertura di una casa vacanze sono molteplici.

Innanzitutto, per aprire la propria CAV è necessario inviare richiesta per via telematica al SUAP (Sportello Unico Attività Produttive) del Comune di Milano, allegando tutti i documenti necessari, comprensivi di planimetria catastale.

Successivamente, al termine della procedura di accreditamento, viene rilasciato dal Comune di Milano un CIR (Codice Identificativo Regionale), con il quale un proprietario comunica l’avvenuta apertura della propria casa vacanze, appunto identificandola con un codice univoco.

Da qui, dopo aver compilato e fornito agli enti preposti tutti i documenti richiesti, è possibile aprire una casa vacanza a Milano.

Gli adempimenti necessari non terminano però con questo processo, ma è necessario sempre rimanere aggiornati con le ultime notizie sul mercato.

Per questo, The Best Rent adotta un servizio legale interno, che seguirà il proprietario dal momento dell’apertura della casa vacanze fino all’ingresso in appartamento dei vari ospiti, proponendosi come intermediario tra le due parti.

Inoltre, i reparti interni specializzati ti aiuteranno a sponsorizzare il tuo appartamento sui maggiori siti immobiliari, attraverso i quali l’annuncio della propria struttura viene reso più conosciuto a terzi.
Scopri di più a questo link, per capire dove e come sponsorizzare al meglio il proprio annuncio.

Se sei arrivato fino a qui, sicuramente sarai invogliato a conoscere di più riguardo questa realtà.
Lascia qui le informazioni richieste e sarai ricontattato al più presto da uno degli agenti immobiliari di The Best Rent che saprà spiegarti al meglio il servizio offerto, nonché rispondere a tutti i tuoi dubbi!

 

ARTICOLI CORRELATI