Mar. 09 Ago. 2022
HomeAppuntamentiSesto San Giovanni, Carroponte: a maggio si riaccendono le luci con tanta...

Sesto San Giovanni, Carroponte: a maggio si riaccendono le luci con tanta musica live

Ad aprire la rassegna concerti il 4 maggio il gruppo One Republic. Lasciati alle spalle mascherine e distanziamento, l'arena nordmilanese tornerà alla capienza normale con un ricco palinsesto di eventi musicali accompagnati dal Summer Village con le proposte food

La nuova stagione degli eventi del Carroponte partirà col botto il prossimo 4 maggio, la prima data del calendario che vedrà la presenza sul palco del gruppo One Republic come segnale forte della ripresa della rassegna concerti 2022 che, con le nuove regole fissate dal Governo, torna senza limitazioni dopo due anni vissuti tra stop e restrizioni dovute alla pandemia.

Da maggio a metà settembre la piazza più importante dell’hinterland milanese vivrà il ritorno alla normalità con un ricco palinsesto di eventi live, presentato ieri al Maglio da Hub Music Factory che gestisce la struttura di via Granelli alla presenza del sindaco Di Stefano e dell’assessore alla Cultura Alessandra Magro. Accanto ai grandi nomi della musica italiana e internazionale già confermati come One Republic, Carmen Consoli, Gogol Bordello, The Offspring, Ernia, NOFX, Gué, Manuel Agnelli, Biffy Clyro e Frah Quintale, sono stati annunciati altri show: tre date a fine giugno dello spettacolo di Andrea Pucci (dal 28 al 30 Giugno), il ritorno a Milano di Alborosie (15 Luglio), il concerto di Carl Brave (21 Luglio) e lo show della Bandabardò & Cisco che aprirà il mese di settembre. Altri ancora sono in attesa di conferma per completare la rassegna 2022 che vedrà un’alternanza di concerti da recuperare delle scorse edizioni e nuove date inserite in calendario.

Un programma ricco di proposte per accontentare un pubblico variegato: “È un segnale che si riparte al 100% – spiega Alessandro Fabbro di Hub Music Factory -, abbiamo accelerato con la voglia di ripartire con il nostro lavoro e siamo riusciti a creare un valido calendario cercando di dare spazio ad un pubblico il più ampio possibile. Avremo il Festival itinerante punk, ora negli USA, e proposte enogastronomiche nel mese di maggio come da tradizione del Carroponte, che contempleranno l’Arrosticini festival e la Festa dello Gnocco Fritto”. Nell’edizione di quest’anno non sarà lasciato scoperto nemmeno il mese di agosto dove, eccetto che per le due settimane centrali, sono previsti eventi musicali e food con ingresso gratuito per ospitare chi rimarrà in città.

“L’auspicio è che sia una stagione eccezionale – aggiunge Tiziana Seregni di Hub Music Factory -. Lo scorso anno è stata una stagione da cuore oltre l’ostacolo a causa delle restrizioni. Volevamo lavorare nonostante non avessimo alcuna certezza dal governo e abbiamo deciso di mettere in piedi un’edizione con capienza ridotta per la volontà di far andare avanti la musica in presenza. E abbiamo vinto la scommessa grazie anche all’Amministrazione di Sesto San Giovanni”. Una scelta, quella dei promoter di Hub Music Factory che conteneva un messaggio forte e di vitale importanza: riprendere l’attività significava fare tutto il possibile per far rimanere in vita un settore che è stato tra i più duramente colpiti dalla pandemia con una perdita di fatturato che supera l’85%.

Lasciati alle spalle mascherine e distanziamento, ora è tempo di riprendere a riempire di nuovo il pit dei live show che potrà tornare alla capienza normale di 7500 persone fino ad un massimo di 9450 posti in piedi come capienza extra. Anche l’area del Carroponte non sarà più divisa in due settori come accaduto lo scorso anno ma tornerà alla piantina originale con l’arena concerti unita al Summer Village dedicato alle numerose proposte culinarie dell’area food and beverage.

 

 

ARTICOLI CORRELATI