Gio. 23 Set. 2021
HomeBreaking NewsCologno Monzese, monopattini elettrici: vietato superare i 20 km/h

Cologno Monzese, monopattini elettrici: vietato superare i 20 km/h

Dopo Sesto San Giovanni, un altro comune del Nord Milano limita la velocità sul proprio territorio. Il provvedimento dopo la tragedia che ha visto la morte del 13enne Fabio Mosca

Cologno Monzese decide di prendere dei provvedimenti dopo la tragedia che è costata la vita a un ragazzino a Cinisello Balsamo. È entrata infatti in vigore l’Ordinanza numero 81 che va a limitare, su tutto il territorio comunale, la velocità dei monopattini a propulsione prevalentemente elettrica a 20 km/h. Nella stessa ordinanza dirigenziale, fortemente voluta dall’Amministrazione Comunale per garantire maggior sicurezza a tutti gli utenti della strada, viene specificato e ribadito il divieto di circolazione dei monopattini elettrici all’interno delle isole pedonali. Nei prossimi giorni la Polizia Locale provvederà ad installare la nuova segnaletica agli accessi della Città.

Il sindaco di Cologno Monzese, Angelo Rocchi

Il provvedimento dopo la morte di Fabio Mosca, il ragazzo tredicenne caduto da un monopattino elettrico

“Un atto necessario – commentano il Sindaco Angelo Rocchi e l’Assessore alla Sicurezza Salvatore Lo Verso – per incrementare la sicurezza e tutelare non solo i guidatori di questi mezzi di trasporto, che sono sempre più diffusi anche sul nostro territorio, ma di tutti, pedoni, ciclisti e automobilisti. I recenti fatti di cronaca e le statistiche, che parlano di un incidente ogni 3 giorni con protagonisti i monopattini e numerose vittime, sottolineano la necessità di intervenire al più presto con una norma più efficace e adeguata su tutto il territorio nazionale. Riteniamo che gli sforzi fatti da Regione Lombardia con l’approvazione di una proposta di legge da presentare al Parlamento per introdurre il divieto di utilizzo del monopattino elettrico per i minori, l’obbligo del casco per tutti e l’obbligo di stipulare una polizza per responsabilità civile verso terzi, vadano nella direzione giusta.”

Intanto a Sesto San Giovanni, teatro della tragedia che ha costato la vita a un ragazzo di appena 13 anni, Fabio Mosca, caduta dal monopattino, continuano serrati i controlli sulle persone che usano questo mezzo. Decine le sanzioni per chi non osserva l’ordinanza.

ARTICOLI CORRELATI