Mar. 28 Set. 2021
HomeAltroCinisello Balsamo, al via il progetto di Mobilità Garantita “Futuro in Viaggio”

Cinisello Balsamo, al via il progetto di Mobilità Garantita “Futuro in Viaggio”

Cinisello Balsamo – È stato ufficialmente avviato il Progetto di Mobilità Garantita denominato “Il Futuro in Viaggio”, ideato da Opere Sociali Don Bosco in collaborazione con PMG Italia SpA, e patrocinato dal Comune di Cinisello Balsamo. Sabato scorso la cerimonia di consegna del veicolo Renault Master presso le OSDB di Sesto San Giovanni, alla presenza del direttore don Elio Cesari insieme al sindaco di Cinisello Balsamo, Giacomo Ghilardi, l’assessore al Terzo settore e alla Centralità della persona, Riccardo Visentin, Davide Orlandi, responsabile di PMG Italia e alle numerose aziende sponsor dell’iniziativa.
Il progetto nasce dalla collaborazione tra pubblico e privato, con l’obiettivo di promuovere forme di autonomia e integrazione sociale, attraverso l’implementazione dei servizi di trasporto sociale ed accompagnamento. I dati rilevati nell’intero territorio nazionale confermano sia il continuo innalzamento dell’età media, sia l’intensificarsi dei ritmi di vita già oggi frenetici delle famiglie che rendono sempre più necessario individuare strumenti per migliorare la fruizione di servizi da parte di persone fragili.
In quest’ottica, Opere Sociali Don Bosco ha offerto la propria disponibilità al Progetto di Mobilità Garantita che presenta contenuti ad alto valore etico e sociale, attorno al quale si mobilitano le migliori risorse della comunità verso un obiettivo comune, ovvero quello di consentire alle persone di partecipare attivamente alla vita della società, soddisfacendo il fondamentale bisogno umano di contatti e relazioni, colmando il divario tra le persone e spostando l’attenzione verso ciò che queste ultime possono fare, se le si mette in condizione di fare.
«Questo patrocinio vuol dire condivisione di un’idea che è un esempio virtuoso di collaborazione, di impegno e volontà di sostegno alle fragilità che ci sono nella società e che oggi stanno aumentando a causa della concomitanza di diversi fattori anche conseguenti alla pandemia – hanno commentato il Sindaco Ghilardi e l’assessore Visentin -. La collaborazione tra pubblico e privato può fare molto, e questo progetto ne è un esempio. In questo momento storico di ripartenza, in particolare, le iniziative di aiuto a chi è svantaggiato vogliono dire pari opportunità».
Il progetto prevede servizi di trasporto sociale e di accompagnamento di vario tipo che andranno implementati nei prossimi mesi, anche a fronte dei nuovi bisogni emergenti.
Il Progetto Mobilità Garantita si realizza grazie al senso di responsabilità sociale degli imprenditori locali, che abbinano il proprio marchio e la propria immagine ad una iniziativa solidale e sociale realizzata per il benessere della comunità con il fine di offrire un valido supporto ai servizi di sostegno alla persona, del territorio. Il finanziamento dei veicoli, del loro mantenimento e la realizzazione del servizio è infatti possibile grazie alla locazione da parte di imprese e aziende del territorio di spazi pubblicitari sulla superficie esterna degli autoveicoli. Tutte queste imprese hanno valori comuni, oltre alla consapevolezza che il loro benessere e quello della propria azienda sia strettamente legato alla comunità nella quale vivono ed operano.
La mission di PMG Italia, che attiva oltre 250 collaborazioni all’anno in tutta Italia, consiste nell’operare con trasparenza, nel rispetto di una scala di valori condivisa, guardando alla comunità per stimolare un cambiamento positivo e migliorare la qualità della vita difendendo la diversità e promuovendo l’integrazione.
La cerimonia di consegna dell’autoveicolo Renault Master si colloca, come sottolineato dal direttore delle Opere Sociali Don Bosco, don Elio Cesari, all’interno delle iniziative della Festa della Scuola, che vede coinvolti tutti i circa 2.700 allievi della Scuola Secondaria di Primo Grado, del Centro di Formazione Professionale, dell’Istituto Tecnico, dei Licei, della Fondazione ITS, e che culmineranno nella giornata di sabato 22 maggio, con la celebrazione della Santa Messa in onore di Maria Ausiliatrice, alla quale parteciperà in presenza una rappresentanza di allievi, ma che sarà possibile seguire in diretta streaming sul canale Youtube Salesiani Sesto.
Tra questi 2.700 allievi, una gran parte di loro proviene dal Comune di Cinisello Balsamo: “Il Progetto di Mobilità Garantita offre un servizio sul territorio che i Salesiani, posti al confine tra Cinisello e Sesto, sapranno valorizzare dedicando proprio ai giovani le iniziative che da sempre animano il carisma di Don Bosco e che oggi ancor di più sono preziose per gli studenti e per il territorio”, sottolineano dall’OSDB.
Rivolto alle aziende sponsor presenti don Cesari ha ricordato come già nel 1887, don Giovanni Bosco così scriveva ai suoi benefattori: «Io debbo sciogliere un debito verso di voi e così soddisfare ad un grande bisogno del mio cuore […]. Senza la vostra carità io avrei potuto fare poco o nulla, colla vostra carità abbiamo invece cooperato colla Grazia di Dio ad asciugare molte lacrime e a salvare molte anime».

ARTICOLI CORRELATI