Mer. 27 Ott. 2021
HomeAttualitàChi risparmia di più e chi guarda al futuro: generazioni a confronto

Chi risparmia di più e chi guarda al futuro: generazioni a confronto

Risparmiare non è mai un compito facile, e lo sa anche il più attento degli italiani. Le spese impreviste possono essere sempre dietro l’angolo e, al tempo stesso, si ha comunque l’esigenza di vivere appieno la propria vita, senza per questo dover privarsi di nulla. È chiaro però che tutti, in un modo o nell’altro, sentono l’esigenza di avere da parte un budget che possa coprire gli eventuali imprevisti futuri, per una questione di tranquillità e di sicurezza.

Millennials e risparmi in vista del futuro

Tutti risparmiano o hanno risparmiato in vista del futuro, ma ogni generazione ha sempre avuto un certo comportamento diverso dalle altre, ovviamente derivante dal contesto storico.

Ebbene, dati alla mano, i Millennials sono particolarmente propensi al risparmio, in vista della pensione, perché più di tutti avvertono l’incertezza dei tempi attuali e quindi l’esigenza di coprirsi le spalle. Stando ad alcuni studi recenti, è emerso che i membri della generazione dei Millennials mettono da parte il 14% circa del reddito, creandosi appunto una vera e propria pensione. Se si fa un confronto diretto con la generazione precedente, emerge una maggiore attenzione al risparmio, pari al +3%. Oggi inoltre, oltre ai risparmi e ai piani pensionistici, esistono altri strumenti per tutelare il proprio futuro e la sicurezza del proprio nucleo familiare. L’assicurazione vita multiramo di Helvetia MultiPIR.IT, ad esempio, consente sia di tutelare i propri cari che di diversificare e proteggere i propri investimenti.

C’è un altro dato curioso: il 17% degli italiani, nonostante avverta la necessità di risparmiare, pensa che siano altrettanto importanti i bisogni del presente, e quindi fa di tutto per soddisfarli. In sintesi, sì al futuro, a patto di non privarsi della gioia di vivere.

Come si comportano i giovanissimi?

Spesso tendiamo a vedere i giovanissimi come gli individui che più di tutti sperperano denaro, per via della loro spensieratezza e della quasi totale assenza di pensieri diretti al futuro. E invece in tanti resterebbero di sasso nel sapere che i ragazzi di oggi non la pensano così, tutto il contrario.

I giovanissimi, infatti, sono più propensi nel tenere d’occhio le proprie entrate e le proprie spese, sfruttando anche una serie di strumenti tecnologici come le app per i bilanci. Naturalmente cambiano le motivazioni che spingono al risparmio: i giovanissimi lo fanno per concedersi dei lussi costosi come le vacanze o l’acquisto di vestiti alla moda, oltre che di prodotti tecnologici. Però va anche detto che ci sono ragazzi che mettono da parte i soldi non solo per godersi la vita, ma anche per investirli nei mercati finanziari.

In conclusione, i tempi odierni spingono molti italiani verso una logica votata al risparmio, ma anche i ragazzi molto giovani lo fanno.

ARTICOLI CORRELATI