Sab. 24 Lug. 2021
HomeAttualitàCinisello Balsamo: "ItaliaKiama", Cinifabrique risponde. Il nuovo servizio di spesa a domicilio

Cinisello Balsamo: “ItaliaKiama”, Cinifabrique risponde. Il nuovo servizio di spesa a domicilio

[textmarker color=”E63631″] CINISELLO BALSAMO -[/textmarker] “Italia Kiama” è il nuovo progetto di consegna della spesa a domicilio destinato ai cittadini più fragili e anziani di Cinisello Balsamo. Un accordo di collaborazione che vede protagonisti il Comune, l’associazione Ciessevi, Centro Servizi per il Volontariato – già individuata come partner di alcune amministrazioni locali per la realizzazione di servizi a sostegno della cittadinanza e presente al tavolo delle esperienze di recente costituzione – a cui si aggiungono, come soggetti operativi del progetto, i volontari di Cinifabrique, laboratorio sociale di via Canzio costituito da professionisti, artigiani, insegnanti e studenti, la cui attività, centrata sulle opportunità d’innovazione sociale e lavorativa, è consolidata sul territorio.

Il progetto, già attivo nei comuni di Milano e Opera, è stato realizzato da Ciessevi con Kia Motors Company Italy Srl e Supermercato 24, che metteranno a disposizione dei volontari di Cinifabrique un’auto in comodato d’uso gratuito per effettuare le consegne a domicilio della spesa ordinata sul portale di Supermercato 24. Nell’ambito di quest’accordo i Servizi Sociali avranno la possibilità di segnalare i nuclei familiari e i cittadini che necessitano di supporto per la realizzazione e la consegna della spesa e che potranno quindi beneficiare del servizio, per ora attivo fino al 30 di maggio con possibilità di rinnovo.

I cittadini in situazione di fragilità o over 65, potranno ordinare e pagare la spesa sul portale di Supermercato 24 telefonando a Cinifabrique al numero 02/27018576, attivo dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12 e dalle 14 alle 17, oppure collegandosi direttamente al link bit.ly/italiakiama. Un addetto invierà la notifica dell’ordine d’acquisto ai volontari che ne confermeranno la presa in carico e si recheranno al punto vendita per evadere la richiesta e consegnarla al domicilio del cittadino, nell’arco di 24 ore.

“Firmando quest’accordo abbiamo deciso di mettere a disposizione dei cittadini più bisognosi un’ulteriore opportunità di aiuto – commentano gli Assessori alla Centralità della Persona, Riccardo Visentin e ai Servizi Sociali, Valeria De Cicco – Fare rete è importante per poter dare risposte concrete, a maggior ragione quando le nuove tecnologie diventano alleati preziosi dei volontari, della cittadinanza e degli amministratori”.

 

ARTICOLI CORRELATI